Live Sicilia

Gran teatro a Ragusa

Dal Barbiere della Scala
alla mostra sulle amanti


Articolo letto 5.644 volte
, Ragusa

Un evento culturale senza precedenti: in scena il Barbiere di Siviglia.

VOTA
0/5
0 voti

La poesia del teatro del Gattopardo. La magia della Scala di Milano. La vicenda sensuale di Verdi, Puccini, Bellini e delle loro amanti. Ragusa Ibla si prepara ospitare un evento culturale unico, fatto di storia e musica, di passione e spettacolo.

La prima volta del Barbiere a Ragusa

Sarà una prima volta per Ragusa. Un evento a suo modo storico: mai in città era stata portata in scena l'opera italiana più eseguita al mondo: "il Barbiere di Siviglia" di Gioacchino Rossini, in una nuova versione ideata appositamente per il Teatro Donnafugata. La prima è prevista il 22 Novembre 2017, con repliche nei due giorni successivi, in concomitanza con l'ultima tappa del tour “Panorama d’Italia”, organizzato dal periodico edito da Mondadori.

Gli eventi del Donnafugata

Una festa della cultura, che il “Barbiere” suggella. In quei giorni, infatti, a Ragusa si svolgeranno una ventina di eventi, che celebreranno ed esalteranno le bellezze artistiche, culturali, enogastronomiche, paesaggistiche e musicali della provincia iblea, già patrimonio dell'Unesco e set della fortunata trasposizione televisiva del famoso Commissario Montalbano di Andrea Camilleri. La mostra e la “prima”, infatti, sono due degli eventi più prestigiosi di un’ampia stagione teatrale, che di anno in anno di arricchisce di eventi e idee.

Un pieno di appuntamenti con la cultura, frutto del lavoro di Vicky e Costanza Di Quattro che gestiscono il Teatro: “Il nostro evento con l'Accademia del Teatro alla Scala – spiegano - vuole costituire il sigillo dell'intera manifestazione ragusana, ribadendo così la vocazione del Teatro Donnafugata quale centro nevralgico per lo sviluppo culturale, artistico ed intellettuale per l'intera comunità ragusana, dopo il suo recupero architettonico ed il suo rilancio”. Il coordinamento artistico è invece affidato a Clorinda Arezzo.

La mostra delle amanti

In concomitanza con questo evento unico, ecco anche una originalissima mostra, presso i foyer del teatro. Per la prima volta verrà raccontata l’opera dei tre principali compositori italiani dell’ottocento – Rossini, Bellini e Verdi – attraverso le loro amanti. Verranno ripercorse le traversie artistiche, professionali e passionali dei musicisti sotto un altro punto di vista: sensuale e sofferto al contempo. I sensi, insieme alla poesia. L’amore insieme all’arte. Le vicende delle relazioni extra coniugali o degli amori vissuti e mai ufficializzati, saranno l’elemento di forza della mostra dal titolo “La calunnia è un venticello” che riprende una celebre aria del Barbiere di Siviglia. “Una sorta di rivincita – spiegano Vicky e Costanza Di Quattro - nei confronti dell’amore inteso nell’accezione più vasta del termine: sacro, profano,ufficiale e clandestino. Amore che tutto può e che  ha inevitabilmente contribuito ad esaltare il genio dei tre compositori”.

La storia e il futuro

La storia, narrata seguendo le orme delle storie segrete. Ma c’è anche il segno del futuro, sulla mostra. La collaborazione con una delle aziende leader nel panorama mondiale nel settore della realtà aumentata (ArtGlass) consentirà infatti l’accesso a contenuti multimediali e interattivi che alzeranno notevolmente il livello di coinvolgimento. Non a caso, l’evento ha catturato l’interesse di partner di rilievo nazionale come, appunto, l’Accademia Teatro alla Scala.

“L’obiettivo dell’evento – sottolinea Clorinda Arezzo - è quello di avvicinare un ampio segmento al melodramma italiano del XIX secolo tramite un argomento non troppo specialistico ma coinvolgente, non solo per il taglio che si è deciso di impostare ma anche, e soprattutto, per l’utilizzo, decisamente innovativo nella zona, di nuove tecnologie di realtà aumentata a servizio della fruizione della mostra”. Durante la mostra verranno proiettati alcuni tra i duetti più celebri della lirica italiana e a conclusione dell’evento andrà in scena lo spettacolo musicale, “Croce e Delizia”. L’inaugurazione della mostra è prevista per il 18 Novembre 2017. Dal 22, va in scena il “Barbiere”. Un appuntamento unico con la poesia e la cultura, la magia e i sensi.