Live Sicilia

Trapani

Pannello maiolicato del Settecento
restaurato e donato al museo Pepoli


Articolo letto 364 volte
, Trapani

Il dono è del senatore Antonio D'Alì.

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Un pannello maiolicato del Settecento, riportante uno stemma identificabile con quello appartenente alla famiglia trapanese dei Sieri Pepoli, è stato restaurato e donato al museo 'Pepoli' di Trapani dal senatore Antonio D'Alì. Si tratta di un pannello con stemma a scacchiera bianconera, che è stato presentato dal direttore del polo regionale di Trapani e Marsala per i siti culturali Parco archeologico-Museo Agostino Pepoli, Luigi Biondo, dal restauratore Gaetano Alagna, e da D'Alì. 

"Il pannello arriva probabilmente dalle fornaci di Burgio - ha affermato Biondo - e probabilmente andò ad adornare qualche palazzo nobiliare. Pensiamo che possa riportare lo stemma dei Pepoli, famiglia molto conosciuta nel Trapanese. In seguito, dopo diversi passaggi, è arrivato alla casa d'asta che lo ha messo in vendita. D'Alì ha riconosciuto lo stemma e ha voluto donare il pannello, dopo il restauro, al museo". 

"E' un piccolo elemento che arricchisce il museo - ha spiegato D'Alì -. Quando ho visto questo oggetto l'ho subito ricondotto all'iconografia dei Pepoli. Il rapporto della città con i suoi luoghi di cultura - ha aggiunto - è il primo gradino per un approfondimento culturale complessivo".