Live Sicilia

L'appuntamento

"Arcipelaghi come reti"
Mc Grath a Palermo


Articolo letto 1.048 volte

Un ciclo di incontri.

VOTA
0/5
0 voti

Arcipelaghi come reti, la letteratura e il viaggio come orizzonti educativi Educare Oggi, Palermo 27 ottobre 2017 – 18 aprile 2018.

Lo scrittore Patrick McGrath a Palermo aprirà la VIII edizione di Educare oggi. Il 27 ottobre 2017, al Teatro Golden, l'autore inglese presenterà in anteprima italiana il suo ultimo romanzo La guardarobiera, edito per La Nave di Teseo. Arcipelaghi come reti, la letteratura e il viaggio come orizzonti educativi è il tema di Educare oggi, promosso dall'Associazione Genitori e Figli, che si realizza con la collaborazione del CIDI Palermo. Gli scrittori, i filosofi, gli scienziati sono isole e le reti sono le parole, i suoni, le immagini e tutto ciò che a loro serve a trasmettere cultura e la sua interdisciplinarietà, le emozioni e i tentativi di interpretare la realtà che ci circonda e di arrivare alla bellezza. Ma nel chiuso delle loro stanze, nelle loro solitudini, non sono mai per davvero soli… si portano dentro il mondo che hanno lasciato fuori dalla stanza, lo raccontano, lo inventano di nuovo, ogni volta diverso e lo reinterpretano contaminando e contaminandosi. Costruendo delle reti. Essi sono un arcipelago di lingue, idiomi, gergalità, regole, tesi, postulati, abitudini, sono un popolo di naviganti… La letteratura, la cultura in generale, coi fasciami della lingua costruisce navi solide per attraversare l’ignoto dell’esistenza, dove persino la morte sembra sospendersi. Perché in ogni caso, se quello che si ha la fortuna di fare è un viaggio autentico, sarà per tutti, scrittori e lettori, un’esperienza di vita e per la vita.

Questo un sunto del tema proposto dal direttore artistico Saverio Gaeta. Il percorso culturale e formativo, che si avvale del comitato scientifico composto ancora da Enzo Bianchi, Massimo Recalcati e Silvia Vegetti Finzi, prende dunque spunto da questa riflessione: la lettura come viaggio, come strumento educativo privilegiato verso una società civile migliore e più consapevole. Si parte, dunque, il 27 ottobre alle 18 con Patrick McGrath (autore del celebre Follia) con l’incontro I labirinti della vita verso le profondità dell’io. L'autore inglese, di cui è in uscita il suo ultimo romanzo La guardarobiera, edito da La Nave di Teseo, in anteprima proprio a Palermo, dialogherà con lo scrittore Giorgio Vasta, per spiegare come la letteratura sia capace di interrogarsi ed entrare nei meandri del labirinto della vita. L’arcipelago in questo senso diventano gli uomini che cercano nel quotidiano di dare risposte alle manifestazioni più cupe dell’essere umano, spesso scoprendo che anche nelle situazioni più incredibili e incresciose, vi è pur sempre una via salvifica: l'amore. Si continua poi il 15 novembre, al Teatro Biondo, con l'incontro La letteratura come viaggio con lo scrittore americano Peter Cameron che dialogherà con Matteo Di Gesù. Il primo incontro del 2018 è programmato per il 17 gennaio, sempre al Teatro Biondo, dove Tahar Ben Jelloun, romanziere, giornalista e sociologo, discuterà con il giornalista Rai Salvatore Cusimano, in un incontro dal titolo Educare con senso e parole leali. Il terrorismo spiegato ai nostri figli. Si prosegue, ancora, il 13 febbraio con la lectio magistralis dell’economista Luigino Bruni, dal titolo Feaci o Ciclopi: ospitalità economica e giovani.

Sarà quindi il turno di Enzo Bianchi, Fondatore della Comunità Monastica di Bose, che incontrerà il vescovo di Sarajevo Andrej Cilerdzic ed il Presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche d'Italia e Imam di Firenze Izzedin Elzir, per parlare di Dialogo ed accoglienza nelle religioni. Il 17 aprile La resilienza come forma di costruzione di reti e spazi condivisi, con la scrittrice e architetto palestinese, nonché fondatrice e direttrice del Riwaq Center for Architectural Conservation a Ramallah, Suad Amiry che dialogherà con Davide Ruffinengo, chiuderà il ciclo degli incontri. Il percorso culturale formativo Educare Oggi si conclude il 18 aprile, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Palermo, con un omaggio alla letteratura che ha raccontato il rapporto tra genitori e figli: lo spettacolo Leggere. La grande avventura del nostro tempo di e con Davide Ruffinengo, libraio itinerante, ideatore del progetto Profumi per la Mente. Per assistere a tutti gli incontri e alle lectio di Educare Oggi è obbligatorio iscriversi tramite il sito HYPERLINK "http://www.associazionegenitoriefigli.it" www.associazionegenitoriefigli.it. A questi sette incontri, si aggiungono quattro seminari, che si svolgeranno presso l'Aula Magna della Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Palermo. Si parte il 6 dicembre con la documentarista Giovanna Taviani che parlerà de I nostri trentanni: il cinema per raccontare la nostra storia ai giovani. Il secondo seminario avrà luogo l'11 ed il 12 gennaio e vedrà gli psicologi e psicoterapeuti Giovanna Schiralli e Ulisse Mariani porre la loro attenzione su La didattica delle emozioni: confronti e supervisioni per chi già la applica, approfondimenti, programmazione e laboratori esponenziali. Infine il 22 febbraio sarà la volta della psicologa Silvia Vegetti Finzi che approfondirà il tema Educare le nuove generazioni alla sessualità e alla genitorialità. Il percorso formativo, presentato dall’Associazione Genitori & Figli: Istruzioni per l’Uso, si avvale del patrocinio del Ministero della Pubblica Istruzione, dell’Università di Palermo, della certificazione ufficiale del CIDI, Centro Iniziativa Democratica Insegnanti, soggetto qualificato dal MIUR e del patrocinio gratuito del Comune di Palermo.