Live Sicilia

Le Regionali

Miccichè accelera sulla giunta
"Guaiana sarà assessore"


Articolo letto 16.285 volte
antonio d'alì, elezioni sicilia, forza italia, gianfranco miccichè, giuseppe guaiana, guaiana assessore, guiana assessore Musumeci, regionali 2017, regionali sicilia, Trapani, Politica
Gianfranco Miccichè e Giuseppe Guaiana

Il leader FI indica l'ex consigliere comunale di Trapani nella squadra di Musumeci. Chi è Guaiana


PALERMO - Giuseppe Guaiana, ex consigliere comunale di Trapani, sarà assessore dell'ipotetico governo guidato da Nello Musumeci in caso di vittoria alle Regionali del 5 novembre. A ufficializzare l’indicazione di Forza Italia è stato stamattina il commissario regionale Gianfranco Micciché, che però non ha voluto indicare quale sarà la delega dell'assessore in pectore.

Guaiana, recordman delle preferenze a Trapani, è vicino al senatore forzista Antonio D'Alì. Alle Amministrative di giugno, che si conclusero con la mancata elezione del sindaco per via delle vicende giudiziarie che coinvolsero Mimmo Fazio e che portarono a un ballottaggio con il candidato unico del Pd Piero Savona, Guaiana fu il consigliere comunale più eletto con oltre 1.500 preferenze. Un primato già raggiunto nelle consultazioni del 2012, quando raccolse quasi novecento voti diventando anche in quel caso il consigliere più eletto in città. Residente nella frazione trapanese di Salinagrande, è considerato da molti l'astro nascente di Forza Italia a Trapani.

"La riserva verrà sciolta in un secondo momento", ha affermato Miccichè. Ciò che è certo è che il leader di Forza Italia in Sicilia punta sul nome di Guaiana per coprire una delle caselle degli assessorati in quota ai forzisti, che potrebbero essere quattro in caso di vittoria della coalizione di centrodestra. "Guaiana - ha annunciato Micciché - sarà impegnato nel prossimo governo, questo darà tutte le garanzie alla lista per far bene anche a Trapani. Quella trapanese è una provincia che ha sempre dato grandi soddisfazioni a Forza Italia e noi abbiamo avuto sempre interesse per questo territorio, basti pensare all'America's Cup e alla funivia di Erice. Questo tipo di interesse ci sarà ancora di più nei prossimi anni. É il partito che garantisce questo risultato".

La nomina di Guaiana era nell'aria da giorni, da quando il consigliere trapanese era stato escluso dalle liste di Forza Italia per fare posto alla candidatura del castelvetranese Giovanni Lo Sciuto. Guaiana aveva rifiutato le lusinghe degli altri partiti e il salto in altre liste, confermando la permanenza all'interno di Forza Italia. Oggi la nomina è stata ufficializzata dal partito. "Per la delega aspettate la formazione di governo. Oggi - ancora Micciché - ufficializziamo la scelta di Forza Italia di dare un assessorato a Trapani, scelta che non può essere messa in dubbio da nessuno. È una scelta politica. Abbiamo avuto nella storia un solo assessore regionale di Trapani, Nino Croce, e da allora nessun altro. Noi abbiamo scelto Guaiana e nessuno ce lo potrà contestare".

In caso di successo elettorale della coalizione di centrodestra, Forza Italia potrà indicare un "minimo di 4 assessori, ma anche di più in base a quanti voti raccoglieremo. Posso assicurare giù da ora che avremo un assessore di Siracusa, uno di Ragusa e uno di Agrigento - ha concluso Miccichè -. Forse anche uno di Messina. Noi dobbiamo rilanciare Forza Italia a partire dalle province più piccole. Una scelta che il partito ha ritenuto utile ufficializzare in anticipo. Musumeci non deve ufficializzare niente, lo farà al momento delle formazione di governo". Da Guaiana la "soddisfazione" per la "grande possibilità personale e per Trapani, una provincia che è stata abbandonata da anni - ha affermato -. Una rappresentanza nel governo regionale darà orgoglio e risposte in termini di infrastrutture e in settori in crisi come pesca e agricoltura, ma soprattutto nel turismo".