Live Sicilia

VERSO LE REGIONALI

La "scortesia" di Lucia Annunziata
"Lei è talmente piccolo..."


Articolo letto 154.364 volte
annunziata la rosa, annunziata la rosa confronto tv, cosa è successo tra la rosa e la annunziata, la rosa annunziata, la rosa annunziata cosa è successo, la rosa confronto tv, regionali sicilia confronto tv la rosa, Politica

È così che la conduttrice si è rivolta al candidato dei Siciliani liberi durante il confronto in Tv.


PALERMO - "Lei è talmente piccolo che avremmo anche potuto non invitarla". Si stenta a credere che in un confronto sulla TV pubblica tra i 5 candidati alla presidenza della Regione siciliana un'affermazione del genere sia stata pronunciata da una conduttrice. Ma è accaduto e il destinatario di questa "scortesia", chiamiamola così, di Lucia Annunziata è stato Roberto La Rosa, candidato dei Siciliani liberi. Nel corso del confronto, andato in onda oggi su Raitre (se ve lo siete perso potete trovare la diretta qui), La Rosa ha avuto meno tempo di tutti gli altri candidati per parlare del suo programma e sicuramente è stato il più interrotto da Lucia Annunziata, che in un'occasione ha anche sbagliato e lo ha chiamato "La Palma", correggendosi subito dopo.

La Rosa, dopo essersi presentato agli spettatori all'inizio della trasmissione, come hanno fatto anche tutti gli altri candidati, è intervenuto ben oltre la metà della trasmissione per parlare del programma del suo movimento per l'autonomia della Sicilia e il raggiungimento dell'indipendenza economica attraverso la ricostituzione dell'Alta Corte e l'introduzione della Zona economica speciale (Zes). "Non mi commuove questo problema - lo ha interrotto l'Annunziata - perché la Sicilia trattiene il 100 per cento delle tasse".

A quel punto La Rosa ha un po' polemizzato sul fatto che i suoi tempi erano decisamente ridotti rispetto a quelli degli altri candidati: "Se me ne avesse dato la possibilità avrei spiegato come noi siamo in grado di risolvere i problemi della Sicilia attraverso una via giuridica invece di ascoltare le liti dei partiti italiani". La conduttrice di "1/2 in più" ha quindi reagito piccata: "Senta non mi faccia rispondere su questo. Quando diventerà governatore della Sicilia potrà venire a raccontare tutto quello che vuole. Adesso però lei è così piccolo che avremmo anche potuto non invitarla. Ma siccome siamo democratici lei si trova qui, come tutti gli altri partiti". La Rosa ha provato a rispondere - "io sono piccolo, ma il popolo siciliano è grande" - ma la Annunziata ha passato la parola a Cancelleri, non prima di aver detto: "Mi sono messa nei guai", riferendosi alla presenza di La Rosa in trasmissione.

Il candidato, non più interpellato, non ha potuto far altro che aspettare la fine della trasmissione, mentre i suoi avversari - Claudio Fava, Giancarlo Cancelleri e Nello Musumeci - alzavano i toni ancora sulla questione degli "impresentabili" nelle liste del centrodestra.

Al momento dei saluti, Lucia Annunziata ha provato a rimediare: "Rimane arrabbiato con me?", ha chiesto a La Rosa. "Un pochettino troppo, perché avrei voluto spiegare come il popolo siciliano può arrivare all'indipendenza economica. Sono arrabbiato ma la ringrazio comunque per avermi invitato". La Annunziata infine ha ammesso: "Io sono sempre un po' scortese".