Live Sicilia

PALERMO

Moto fuori strada a Bellolampo
Muoiono un uomo e una donna


Articolo letto 43.634 volte
bellolampo, incidente mortale, palermo, Cronaca, Palermo

L'incidente non ha lasciato scampo a marito e moglie di 26 e 25 anni. 

VOTA
3/5
1 voto

PALERMO - Gravissimo incidente stradale nel pomeriggio sulla strada provinciale 5351 che conduce a Bellolampo. Un uomo e una donna che viaggiavano a bordo di una motocicletta di grossa cilindrata hanno perso la vita in un terribile schianto avvenuto poco dopo le 17 nei pressi della discarica. In base ai primi accertamenti si è trattato di un incidente autonomo.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i carabinieri e gli uomini dell'Infortunistica della polizia municipale per effettuare i rilievi e ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente che non ha lasciato scampo alla giovane coppia, Francesco Paolo Filippone di 26 anni il marito, Maria Messina di 25 anni, la moglie, genitori di una bimba.

> IL RICORDO DEGLI AMICI

Altre due croci sull'asfalto dopo la scia di incidenti che ha già tristemente segnato l'ultimo mese nel capoluogo siciliano. Ultimo, in ordine di tempo, lo schianto che è costato la vita ad una donna di 88 anni in passaggio Gino Marinuzzi, investita da un'auto e morta dopo tre giorni di agonia al Civico. Un pensionato di 81 anni, Giuseppe Tosini, è invece stato investito lunedì sera in via Croce Rossa da una Fiat Panda. E' successo all'altezza di via del Carabiniere, il tratto di strada che l'anziano stava attraversando per far ritorno a casa dopo essere andato al panificio.

Una settimana prima, un altro schianto mortale: Antonio Vitale aveva soltanto 29 anni, è deceduto dopo un violentissimo impatto con un'auto in via Duca degli Abruzzi. Trasportato in condizioni gravissime a Villa Sofia, infatti, le speranze si sono spente poco dopo.

Una tragedia avvenuta a distanza di sole quarantotto ore da quella in via Sampolo, dove un altro giovane motociclista è rimasto ucciso. Era la notte del 21 ottobre quando Bartolomeo Mancuso, originario di Ustica, ha perso il controllo del suo mezzo ed è finito contro una macchina parcheggiata. Un altro schianto terribile, una nuova croce sull'asfalto.

E, tre giorni prima, un uomo di 74 anni, ha perso la sua battaglia contro la morte su un lettino di ospedale. Francesco Agola, pensionato palermitano, era ricoverato da dieci giorni in Rianimazione, dopo essere stato travolto da un'auto in via Cappuccini mentre era a bordo del suo scooter. Una vera e propria emergenza che alimenta l'allarme sicurezza sulle strade palermitane, dove le persone che hanno perso la vita salgono così a ventuno.