Live Sicilia

ARRESTATI

"Spogliati e toccati"
La violenza dei bulli


Articolo letto 10.784 volte
arrestati bulli nardò, arrestati ragazzi nardò, bullismo nardò, bullkismo nardò, nardo bulli arrestati, nardò ragazzi arrestati, nardo ragazzi arrestati per bullismo, ragazzi arrestati nardò

La ragazza, una 15enne, è stata costretta a spogliarsi e a compiere atti di autoerotismo, gesti questi ultimi ripresi con uno smartphone e diventati virali in Rete.

VOTA
0/5
0 voti

Due bulli di 17 e 14 anni sono stati arrestati dai carabinieri a Nardò (Lecce) con l'accusa di aver costretto un 15enne a subire una serie di atti osceni in un bagno pubblico della città, prima di entrare a scuola. La violenza è stata anche ripresa col cellulare e il filmato poi diffuso sul web. La vittima è stata anche derubata e per poter avere indietro i vestiti è stata ricattata.

La ragazza è stata costretta a spogliarsi e a compiere atti di autoerotismo, gesti questi ultimi ripresi con uno smartphone e diventati virali in Rete, e obbligata a consegnare ai suoi aguzzini il giubbotto e le scarpe, per riavere i quali avrebbe dovuto pagare 10 euro a pezzo. Le accuse contestate dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Lecce sono di sequestro di persona, violenza sessuale, rapina, pornografia minorile ed estorsione in concorso.