Live Sicilia

Siracusa

"Omesso versamento dell'Iva"
Il sequestro milionario


Articolo letto 4.723 volte
, Siracusa

L'inchiesta dei finanzieri.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA- Omesso versamento dell’Iva: sequestrati beni per 1,6 milioni di euro al rappresentante legale della Gespi srl, azienda di Augusta che opera nel settore dell’energia, dello smaltimento dei rifiuti e dei servizi portuali. L’inchiesta delle Fiamme gialle di quel comune, coordinata dal procuratore capo della Repubblica di Siracusa, Francesco Paolo Giordano, e diretta dal sostituto procuratore,Vincenzo Nitti, ha portato alla richiesta e all’ottenimento da parte del gip del tribunale aretuseo Andrea Migneco, del sequestro preventivo, per quella cifra, di numerosi conti correnti bancari, beni immobili e mobili registrati e quote societarie.

Dall’esame della documentazione contabile e extracontabile della società, le Fiamme gialle avrebbero accertato l’omesso versamento dell’Iva per gli anni 2013 e 2014. Svolti di conseguenza gli accertamenti patrimoniali per ricostruire le effettive disponibilità finanziarie e il patrimonio dei soggetti giuridici e delle persone fisiche coinvolte. Riscontri infine sulle operazioni transitate nei registri Iva, sui versamenti periodici mensili e sulle dichiarazioni annuali. Da tutto questo, gli investigatori della guardia di finanza ritengono di aver accertato e quantificato l’omesso versamento nei confronti dell’erario nella somma di 815.619 euro per il 2013 e 838,743 per il 2014, per un totale, appunto, di 1.654.362 euro.