Live Sicilia

La nota

Milazzo e il contratto dei regionali:
"Non sono dei privilegiati"


Articolo letto 13.518 volte
, Politica

"E' fermo da oltre dieci anni e non è accettabile una situazione come questa".


PALERMO - "L'incontro di martedì 16 gennaio, sul tema del rinnovo contrattuale dei regionali è un segnale importante. Il rinnovo contrattuale dei dipendenti Regionali è fermo da oltre dieci anni e non è accettabile una situazione come questa. I dipendenti regionali pagano lo scotto delle riforme fatte dal precedente governo". Così Giuseppe Milazzo, capogruppo di Forza Italia all'Ars. "In passato, abbiamo assistito a interventi fatti da un legislatore spesso disattento - aggiunge Milazzo - lontano dalle reali esigenze dell'amministrazione, dei lavoratori, attento soltanto ad effettuare tagli lineari a discapito dei servizi da erogare ai cittadini".

"I dipendenti Regionali non sono più dei privilegiati, anche il loro sistema pensionistico è stato modificato; adesso è equiparato a quello degli statali", osserva La strada che il deputato di Forza Italia traccia prevede discontinuità con il recente passato: "Serve una svolta, un risanamento della pubblica amministrazione perché oggi, la macchina amministrativa, è spesso incapace di fornire adeguati servizi a cittadini e imprese". "Questa è un'occasione - conclude Milazzo - per dare le giuste risposte ai lavoratori che da anni aspettano un rinnovo contrattuale necessario per migliorare sia la qualità del lavoro che quella dei servizi erogati". (ANSA).