Live Sicilia

Marijuana, hashish e cocaina

Operazione antidroga nel Ragusano
Scattano 18 misure cautelari FOTO


Articolo letto 5.286 volte
arresti carabinieri ragusa, blitz antidroga ragusa, comiso, droga, santa croce camerina, Ragusa

Le sostanze stupefacenti arrivavano a Ragusa, Santa Croce Camerina e Comiso.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - I carabinieri stanno eseguendo una misura cautelare nei confronti di 18 indagati, emessa dal Gip del Tribunale di Ragusa su richiesta della locale Procura della Repubblica, con l'accusa di traffico e spaccio di stupefacenti. I provvedimenti restrittivi sono il risultato di un'indagine condotta dai Carabinieri della Compagnia di Ragusa che ha consentito di accertare come gli indagati (in prevalenza ragusani, albanesi e tunisini), organizzati in quattro distinti gruppi criminali, rifornivano secondo le accuse le piazze di spaccio nei comuni di Ragusa, Santa Croce Camerina e Comiso, smerciando marijuana, hashish e cocaina. Numerosi gli arresti e i sequestri di stupefacente già effettuati nel corso delle indagini. Nell'operazione, tuttora in corso, sono impegnati 90 militari.

Gli arrestati nell'operazione, denominata 'Flipper', sono 18 tra italiani, albanesi, tunisini e romeni. Le indagini, scattate dopo le richieste di aiuto di genitori preoccupati dall'incremento dello smercio degli stupefacenti nelle villette e piazzette pubbliche della parte alta di Ragusa, hanno consentito di portare alla luce l'esistenza di varie cerchie di soggetti dedite all'attività di cessione di stupefacente: uno operante nella zona alta di Ragusa, uno operante nella zona del centro storico, uno sul versante comisano e quello operante a Santa Croce Camerina. Gli arrestati sono 18. L'operazione, che nel tempo complessivamente ha portato all'arresto di 32 persone, è stata chiamata 'Flipper' perché i carabinieri sono dovuti 'rimbalzare' spasmodicamente da un capo all'altro di Ragusa e poi a Comiso e Santa Croce Camerina per accertare l'attività di spaccio. Cinque le persone denunciate e 38 quelle segnalate alla Prefettura. Oltre 4 i chili di stupefacente sequestrati. Gli arrestati sono Andrea Ferrera, di 31 anni, Mirko Ferrera, di 24, Alessandro Avola, di 38, Daniele Vasquez, di 41, Enrico Scenna, di 38, Mario Dinicola, di 44, Vito Lo Magno, di 49, Carmelo Leone, di 32, Alessio Garozzo, di 27, Vincenzo Scenna, di 19, Francesco Cilenti, di 21, Ayman Sokmani, di 22, Giovanni Zisa, di 50. In manette anche due fratelli albanesi: Elvis e Alandro Maloku, rispettivamente di 20 e 22 anni Sono stati anche arrestati Marian Lucian Codreanu, romeno, di 25 anni, e i tunisini Ouadah Hassen, di 30 anni, e Fathi Grami, di 32.

(ANSA).

LE FOTO DEI DESTINATARI DEI PROVVEDIMENTI CAUTELARI