Live Sicilia

Deciderà il tribunale di Catania

Intersac verso la liquidazione
Controlla l'aeroporto di Comiso


Articolo letto 3.528 volte
aeroporto comiso, intersac, soaco, Economia, Ragusa

La società detiene il 65% delle azioni di Soaco, che gestisce lo scalo.

VOTA
0/5
0 voti

RAGUSA - Giuseppe Giannone presidente d'Intersac, che detiene il 65% delle azioni della Soaco, che gestisce l'aeroporto di Comiso, ha chiesto al Tribunale di Catania la messa in liquidazione della società. La decisione fa seguito alla decisione della privata Ies, che ha il 40% di Intersac, alla luce delle continue perdite, di non partecipare alla ricapitalizzazione decisa dalla Sac, società che gestisce lo scalo di Catania e che è azionista di maggioranza di Intersac con il 60% di quote. L'assemblea di Sac aveva già votato all'unanimità l'intenzione di procedere alla ricapitalizzazione. I vertici di Sac e Soaco sono in costante contatto per gli investimenti da realizzare nello scalo di Comiso.

Dovrà essere il Tribunale di Catania a decidere sulla nomina dei liquidatori della società. E' stato Giuseppe Giannone, presidente del Consiglio di amministrazione della Intersac, al termine dell'assemblea, che, con il voto favorevole del socio di controllo Sac, ha disposto la messa in liquidazione di Intersac, a chiedere al Tribunale di Catania la nomina dei liquidatori, non avendo i soci trovato l'accordo sulla loro nomina.

(ANSA)