Live Sicilia

Messina

Morta dopo l'endoscopia
La Procura apre un'inchiesta


Articolo letto 3.653 volte
indagine donna morta endoscopia messina, messina donna morta dopo endoscopia, morte per endoscopia a messina, policlinico messina, Cronaca, Messina

Carabinieri al Policlinico per il sequestro delle cartelle cliniche. La nota.

VOTA
0/5
0 voti

MESSINA - Nazarena Cardia, 66 anni, è morta stamattina dopo essere stata sottoposta ad un'endoscopia al Policlinico a Messina. I familiari hanno presentato una denuncia e la Procura ha aperto un'inchiesta. I carabinieri hanno sequestrato le cartelle cliniche al nosocomio messinese e nei prossimi giorni verrà eseguita l'autopsia. La donna, raccontano i familiari nell'esposto, soffriva di obesità ed era ricoverata nel reparto malattie metaboliche dallo scorso 9 febbraio.

Dopo il decesso di una paziente ricoverata presso la U.O.C. di Medicina delle Malattie Metaboliche dell'A.O.U. Policlinico "G. Martino" di Messina, la Direzione Aziendale ha convocato la Commissione di indagine interna, la quale ha "valutato tutta la documentazione sanitaria e sentito gli operatori coinvolti nel percorso clinico assistenziale della paziente. La Commissione non ha individuato criticità sulla gestione della paziente, risultando indicata l'esecuzione dell'indagine endoscopica, a basso rischio, in base al quadro clinico presentato dalla stessa durante il ricovero". "Durante il percorso clinico assistenziale sono state rispettate tutte le procedure e i protocolli basati su linee guida ed evidenze scientifiche. - prosegue la nota - Il personale ha agito secondo scienza e coscienza". "Al momento non è possibile stabilire un nesso causale tra l'indagine eseguita ed il decesso, sarà il riscontro autoptico, a stabilire la causa certa di morte, tra l'altro già richiesto immediatamente dall'Uoc di Medicina delle Malattie Metaboliche, non appena avuta notizia dell'evento verificatosi, tra l'altro, in maniera del tutto imprevedibile ed inatteso". (ANSA).