Live Sicilia

PALERMO

Pioggia, crolli e incidenti stradali
Al Margherita cede il tetto di un'aula


crolli, danni, isitituto magistrale regina margherita, maltempo, Cronaca, Palermo
I vigili del fuoco impegnati a San Martino delle Scale

Interventi da un capo all'altro della città. In azione polizia, vigili del fuoco e protezione civile.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - E' stato l'ennesimo intervento delle ultime ore di pioggia battente nel capoluogo siciliano. L'allarme stavolta è arrivato da una scuola che si trova in pieno centro città, il Magistrale Regina Margherita, dove parte del soffitto di un'aula ha ceduto. Gli studenti hanno trovato il tetto crollato al loro arrivo, stamattina, nel plesso di via Protonotaro, per questo nessuno è per fortuna rimasto ferito.

I ragazzi sono stati immediatamente trasferiti in centrale per non mettere a rischio la loro incolumità, mentre sul posto è intervenuta la protezione civile del Comune che ha messo in sicurezza l'area. Le infiltrazioni stanno provocando crolli e cedimenti da un capo all'altro della città, una decina gli interventi dei vigili del fuoco per cornicioni pericolanti e cartelloni pubblicitari finiti per strada.

Un muro di cinta è stato messo in sicurezza in via San Lorenzo, quattro alberi sono finiti in strada a Partanna Mondello, Tommaso Natale, viale Regione Siciliana e a San Martino delle Scale. Un semaforo ha rischiato di finire sull'asfalto e colpire le auto in viale del Fante: in questo caso sono intervenuti gli agenti di polizia, i pompieri e gli uomini dell'Amg che l'hanno rimosso. Vigili del fuoco in azione per cartelloni pericolanti in via La Loggia e per un nuovo allagamento in via Ugo La Malfa.

Scia di incidenti stradali anche nella giornata di oggi. Stamattina una ragazza è rimasta ferita in un incidente avvenuto sull'autostrada Palermo-Mazara, nel tratto compreso tra Balestrate e Partinico. Scontro tra due auto in via Pitrè, con una persona rimasta lievemente ferita. Incidente stradale anche in via Ernesto Basile, via Pisani e viale Regione siciliana, all'altezza di corso Calatafimi.