Live Sicilia

L'incidente

Sebastiano, Francesca e un bimbo
L'amore spezzato a Foggia


avola famiglia distrutta, incidente avola sebastiano colletta francesca conti, incidente foggia avola famiglia distrutta, Cronaca, Siracusa

Il tragico schianto a Foggia. Una famiglia distrutta. Le storie.

VOTA
0/5
0 voti

SIRACUSA- “Una famiglia di Avola”, un intero, giovane, nucleo familiare - padre, madre e figlioletto di due anni e mezzo – annientato in un attimo in un incidente stradale a Foggia. I mezzi di informazione rilanciano la notizia in questo modo, e l’informazione arriva nel paese del Siracusano dalle case basse, e perciò vestito di cielo, ad appesantirlo quel cielo.

“Mi unisco al dolore di una famiglia”, sono subito le parole del sindaco Luca Cannata che si mette sulle tracce dei familiari. “In una simile tragedia le parole sono superflue”, aggiunge. In realtà nativo di Avola era solo il papà del giovane nucleo familiare, Sebastiano Coletta, che avrebbe compiuto 30 anni il 20 aprile. La compagna, Francesca Conti, 36enne, era di Ascoli Piceno, dove adesso la famiglia viveva. Il figlioletto di due anni e mezzo, vittima insieme con i genitori nell’incidente, era avolese soprattutto nel nome: Salvatore Coletta. Ad Avola la coppia aveva vissuto un paio d’anni, prima della gravidanza. Lui nel paese natio faceva il lavoratore saltuario nel settore edile.

Dopo la gravidanza della compagna, Francesca, i due si erano trasferiti ad Ascoli, dove Sebastiano lavorava nella fattoria della famiglia della compagna. Seppur lontano era molto legato al paese: l’ultima volta era tornato con la famiglia per le vacanze di Natale. In estate sempre. Ad Avola, distrutti dal dolore, i genitori e il fratello 27enne.