Live Sicilia

NOMINE

Era un fedelissimo di Lo Bello
Ersu di Enna, nuovo commissario


commissario maurizio caracci, governo musumeci nomine, nomine ersu, nomine governo regionale, regione siciliana nomine, Enna

Maurizio Caracci è stato il capo di gabinetto dell'ex assessore e vicepresidente della Regione.

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO – Con delibera del 10 aprile scorso, la giunta regionale ha nominato Maurizio Caracci nuovo commissario dell’Ersu di Enna. Il suo nome è stato proposto
dall’assessore all’istruzione e alla formazione professionale Roberto La Galla.

L’Ersu è l’ente della Regione Siciliana che gestisce i servizi per il diritto allo studio destinati agli studenti degli atenei. Le risorse che questo eroga vengono attribuite attraverso un concorso pubblico; è possibile – così - ottenere borse di studio, alloggi presso le residenze universitarie, contributi per viaggi all’estero, integrazioni per programmi dell’Unione Europea e ancora altri servizi.

Caracci, laureato in Scienze agrarie (nel 1983) e in Scienze forestali (nel 1997) presso l’Università di Palermo, è un dirigente di terza fascia, più volte impegnato presso i diversi assessorati della regione Sicilia.

Dall’incarico di vigilanza sulle cooperative alla lunga permanenza presso assessorato regionale per l’istruzione e la formazione professionale, quando a reggerlo c’era la  fedelissima vicepresidente di Rosario Crocetta, Mariella Lo Bello (nel biennio 2013-2015). La stessa Lo Bello “traslocò” poi nell’ottobre del 2015 verso l’assessorato alle attività produttive e lì chiamò Caracci che venne promosso a suo capo di gabinetto.

Il neo dirigente dell’Ersu di Enna non è però del tutto sconosciuto negli ambiti dell’ente addetto alla salvaguardia del diritto allo studio: Caracci è stato anche commissario ad acta dell'Ersu per la provincia di Messina, dal 2014 fino al giorno della sua recente nomina, approvata dalla giunta Musumeci.