Live Sicilia

Palazzo dei Normanni

Arrestato Gennuso, cambio all'Ars
Tra i Popolari entra Ternullo


arresto gennuso, daniela ternullo, elezioni sicilia, gennuso arrestato, pippo gennuso, ternullo ars, Siracusa
Daniela Ternullo

E' la prima dei non eletti della lista a Siracusa.

VOTA
2/5
1 voto

PALERMO - Pippo Gennuso, il parlamentare regionale dei Popolari e autonomisti arrestato ieri per voto di scambio nell'ambito di una inchiesta della Dda di Catania, verrà sostituito a Palazzo dei Normanni da 
Daniela Ternullo. Quest'ultima, che ricopre anche la carica di vicesindaco di Melilli, è infatti la prima dei non eletti nella lista a Siracusa e subentrerà al collega di partito: alle ultime Regionali Gennuso raccolse 6.557 voti, mentre Ternullo arrivò seconda con 1.796 preferenze. 
In virtù del provvedimento che limita la libertà personale Gennuso, che è alla sua quarta legislatura a Sala d'Ercole, sarà sospeso. Della pratica si occuperà la commissione verifica dei poteri di Palazzo dei Normanni, guidata dal presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, che deve garantire il plenum del Parlamento più antico d'Europa. Non si tratta di unc aso normato dalla legge Severino, che interviene in caso di condanna con la decadenza dall'incarico. Gennuso verrà sospeso non appena la Presidenza del Consiglio trasmetterà all'Ars gli atti che riguardano il deputato siracusano.

L'ultimo caso analogo a quello di Gennuso in ordine di tempo a Palazzo dei Normanni fu quello del deputato messinese Cateno De Luca, che a dopo tre giorni dal voto per il rinnovo di Sala d'Ercole finì ai domiciliari nell'amb ito di una inchiesta per evasione fiscale. Un arresto che pose un problema giuridico dal momento che i membri della commissione non si erano ancora insediati. Per il parlamentare di Fiumedinisi arrivò comunque la revoca della misura cautelare: "Il mio arresto? Una pagina nera di ingiustizia", commentò De Luca.