Live Sicilia

Le Amministrative di Trapani

Mazzonello designa il vicesindaco
E' un esperto in finanziamenti Ue


elezioni trapani, giovanni catania, giuseppe mazzonello, movimento 5 stelle trapani, Trapani

Giovanni Catania (nella foto) indicato dal candidato sindaco M5s

VOTA
0/5
0 voti

TRAPANI - Un esperto di finanziamenti europei e programmazione territoriale per la possibile giunta del M5s a Trapani. Giovanni Catania è il primo assessore indicato dal candidato sindaco Giuseppe Mazzonello. Catania, 53 anni, funzionario della Regione Siciliana, sposato, padre di quattro figli, è il primo dei tre assessori scelti. "Saprà dare un contributo rilevante alla macchina amministrativa del Comune e sarà designato vicesindaco - spiega Mazzonello -. È stato dirigente della Provincia regionale, in particolare nella programmazione e nella ricerca e sviluppo dei finanziamenti europei, attività che lo hanno già visto protagonista, sebbene dietro le quinte, di molte realizzazioni in questo territorio".

Catania è laureato in Economia e commercio, ha una specializzazione sulla Fruizione dei Beni culturali e ambientali e due Master: uno in Pubbliche Relazioni Europee ed uno di II Livello in Gestione del Ciclo di Governo della Pubblica Amminstrazione ed Empowerment. È stato dirigente esterno, a contratto a tempo determinato, presso la Provincia regionale di Trapani dove ha curato nel tempo la programmazione, e spesso anche la progettazione e la gestione di circa 250 progetti su Infrastrutture, Turismo Culturale e Marketing Territoriale

È stato Project Manager del PIT 14, il programma finanziato con i fondi europei del POR Sicilia 2000-2006 che ha riqualificato la città di Trapani ed ha finanziato la Funivia di Erice. Dal 2011 al 2013 ha lavorato presso il dipartimento Infrastrutture, mobilità e trasporti della Regione Siciliana ed è stato referente della Conferenza Stato-Regioni in materia di Aiuti di Stato. Dal 2013 al 2016 ha lavorato presso la segreteria di Direzione del dipartimento regionale della Programmazione. Oggi lavora presso la direzione del Polo regionale per i siti culturali al Museo Pepoli di Trapani.