Live Sicilia

PALERMO

Mondello, Stazione e zona stadio
In arrivo 400 nuove strisce blu


amat, comune palermo, parcheggi mondello, parcheggi palermo, parcheggi stadio, parcheggi strasburgo, strisce blu, strisce blu mondello, strisce blu stazione, strisce blu strasburgo, Cronaca, Palermo

Il Comune affida all'Amat nuovi stalli di sosta a pagamento. Novità pure per via Belgio.


PALERMO - Oltre 400 strisce blu nuove di zecca che porteranno all’Amat quasi 600 mila euro l’anno. Il comune di Palermo prova a risanare i conti di un’azienda in profondo rosso e lo fa estendendo la sosta a pagamento a Mondello, alla Stazione centrale, in via Belgio e nei pressi dello Stadio con un'operazione approvata ieri in giunta e che, nei fatti, renderà realtà nell’arco di due settimane una delle previsioni del piano industriale della società.

L’Amat, si sa, è stata appesantita del “fardello” tram e non ha incassato dalla Ztl quanto previsto all’inizio, il che ha inevitabilmente influito sui conti della società che sono in profondo rosso. Una situazione molto delicata a cui Palazzo delle Aquile sta provando a porre rimedio in vari modi, tra cui per l’appunto 415 nuove strisce blu al costo di un euro l’ora.

Le nuove aree consentiranno però anche di ridurre il numero delle auto in zone già congestionate (si parla di 100 veicoli in meno l’ora), di aumentare il ricambio di mezzi andando incontro ai commercianti e di abbattere le emissioni inquinanti (440 tonnellate di anidride carbonica e 140 chili di percolato in meno ogni anno). I parcheggi saranno fondamentalmente zone di interscambio, in cui lasciare l’auto e prendere i mezzi pubblici e che verranno così sottratte ai posteggiatori abusivi.

In piazza Giovanni Paolo II si tratta delle due aree divise da via Cassarà, dal lato dello Stadio, grandi in totale 3.400 metri quadrati e che conterranno 150 stalli, capaci di ospitare ogni giorno circa 1.200 vetture: secondo i calcoli dell’Amat, ogni ora ci saranno 45 auto in meno che si dirigeranno verso il centro. Poi c’è largo Cavalieri del Lavoro, tra via Belgio e viale Strasburgo: 3.400 metri quadrati vicini alle linee 614, 675, 628 e 704. Qui vedranno la luce 101 stalli, per un totale di oltre 800 mezzi al giorno e 26 in meno verso il centro. A piazza Giulio Cesare c’è invece il parcheggio degli uffici comunali dell’Anagrafe, a ridosso della Ztl: qui ci andranno 70 posti che accoglieranno 700 macchine al giorno e 20 l’ora in meno andranno verso il centro. In tutte le aree si pagherà un euro l’ora dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 14 e dalle 16 alle 20.

Preparare tutte le aree costerà 4.700 mila euro, tra segnaletica orizzontale e verticale e considerando che in piazza Giulio Cesare i lavori di risistemazione saranno a carico del Comune: in 15 giorni il piano potrebbe già diventare realtà. Ma quanto incasserà Amat? In zona Stadio 236 mila euro l’anno, in viale Strasburgo 163 mila, alla Stazione 120 mila; se però si calcolano tutte le spese, alla fine alla società resterà un ricavo di meno di 200 mila euro.

Discorso a parte va fatto per Mondello, dove spunteranno le strisce blu in via Saline, angolo via Lillà: un’area di 2.350 metri quadrati dove andranno 94 stalli capaci di ospitare fino a 800 auto al giorno nei weekend estivi. Qui infatti si pagherà sempre un euro l’ora ma solo dal primo giugno al 30 settembre, per un totale di 122 giorni. Si spenderanno 1.700 euro per la segnaletica, sistemabile in una decina di giorni, ma gli incassi saranno di 64 mila euro l’anno (al netto delle spese, il saldo si attesterà su 20 mila).

I progetti per Mondello però potrebbero non finire qui: il Comune vorrebbe infatti estendere fino a mezzanotte la gestione dei parcheggi Galatea e Mongibello che oggi, dalle 20 in poi, sono “appannaggio” quasi esclusivo dei parcheggiatori abusivi.