Live Sicilia

LA FESTA DELLA REPUBBLICA

Turisti in città, boom di presenze
"Decoro e servizi da migliorare"


agriturismo a palermo, alberghi a palermo, b&b a palermo, federalberghi, nicola farruggio, ponte 2 giugno, Turismo, Economia, Palermo
Turisti in coda al Palazzo reale (Foto d'archivio)

Federalberghi: "Sei per cento di presenze in più rispetto al 2017. Ma c'è da lavorare su più fronti"

VOTA
0/5
0 voti

PALERMO - Un aumento rispetto allo scorso anno del sei per cento sulle presenze a Palermo e provincia. Hotel, b&b e agriturismo pieni durante il ponte del 2 giugno che fa da apripista per la stagione estiva. Sono i dati rilevati da Federalberghi, che parla di un trend positivo che deve però ancora crescere. "Il riconoscimento di Palermo Capitale Italiana della Cultura e l'avvicinarsi dell'avvio di Manifesta, contribuiscono a far crescere i numeri, ma la nostra città deve attirare i turisti tutto l'anno, non soltanto da marzo a settembre".

A dirlo è il presidente provinciale dell'associazione degli albergatori, Nicola Farruggio, che aggiunge: "Essendo quotidianamente a contatto con chi visita la nostra città, mi rendo conto che bisogna ancora lavorare tanto sui servizi e sul decoro. I turisti mi parlano di una città "double face", bellissima e funzionale su certi fronti, ma con carenze che devono inevitabilmente essere risolte".

Il tipo di turismo a Palermo, stando a quanto spiega Farruggio, è infatti cambiato: "Essendo un turismo prevalentemente culturale - precisa - è di maggiore qualità e pretende, giustamente, standard adeguati. Ci si deve concentrare assolutamente sui servizi informativi, sulla pulizia delle aree, sulla cartellonistica che indica gli itinerari. Non possiamo più permetterci di farci trovare impreparati".

Il maggior numero di presenze si registra nel capoluogo siciliano e, come nel caso del ponte del Primo maggio, sono ancora una volta le località che fanno parte dell'itinerario Arabo-Normanno le più gettonate, ovvero Monreale e Cefalù. Una escalation che va di pari passo con i numeri rilevati da Gesap, la società che gestisce i servizi aeroportuali al Falcone-Borsellino. Oltre settantamila, infatti, i passeggeri previsti nei giorni a cavallo della Festa della Repubblica. 

"Una crescita record per l'aeroporto di punta Raisi - spiegano -. Si stima che durante il ponte transiteranno dall’aerostazione circa 71.500 passeggeri, 17.640 in più rispetto allo steso periodo dell'anno scorso. Crescono anche i movimenti: con il 24,50 per cento in più grazie all’aumento dei voli charter e all’avvio delle nuove rotte Ryanair per Manchester, di Volotea per Ancona e di AirItaly per Malpensa. Il trend di crescita dell’aeroporto di Palermo - che nei primi quattro mesi dell’anno risulta essere il secondo aeroporto, dopo Napoli, per crescita di passeggeri e voli, e il primo in Sicilia - è confermato anche dai numeri di maggio. Il mese infatti - concludono da Gesap - si chiuderà con 615mila passeggeri in transito".