Live Sicilia

POZZALLO

Migranti, 1.500 euro per il viaggio
Scafista ''per forza'': denunciato


pozzallo, scafista, sbarco, salvini

Il vero scafista si è buttato in mare prima dell'arrivo a Pozzallo.

VOTA
0/5
0 voti

POZZALLO (RAGUSA) - La polizia ha individuato lo scafista del gommone con a bordo 158 migranti soccorsi dalla nave Acquarius, di Sos Mediterranee con a bordo personale di Medici senza frontiere, arrivata ieri a Pozzallo, nel Ragusano. È un ivoriano costretto a prendere il timone da un trafficante libico che aveva condotto il gommone e si è poi tuffato in mare per farsi recuperare da complici su un peschereccio. Per questo l'ivoriano non è stato fermato dalla squadra mobile di Ragusa, ma soltanto segnalato alla Procura.

I migranti hanno pagato 1.500 euro per raggiungere l'Europa dopo diversi mesi passati nelle connection house libiche. Sono al momento 15 gli scafisti fermati nel 2018 per sbarchi nel Ragusano. Nell'hotspot di Pozzallo hanno già fatto ingresso 2.231 migranti in occasione di 15 approdi.

Oggi a Pozzallo la visita del nuovo ministro dell'Interno e leader della Lega, Matteo Salvini.