Live Sicilia

Lampedusa

"Tariffe aeree troppo alte, l'Enac verifichi"
Il sindaco Martello contro la Dat


danish air transport, lampedusa, totò martello, voli lampedusa, Agrigento

La compagnia danese si è aggiudicata la gara per l’esercizio in regime d'oneri di servizio pubblico

VOTA
0/5
0 voti

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) - "Chiederò all’Enac di avviare una immediata verifica sulle tariffe applicate dalla compagnia aerea ‘DAT’ per i collegamenti ‘da’ e ‘per’ Lampedusa. Ho fatto più di un accesso al loro sito simulando l’acquisto di biglietti in date differenti: spesso le tariffe, sia per residenti che per non residenti, sono più alte di quelle previste dal contratto di servizio siglato con Enac e Regione Siciliana, e non si riescono ad applicare gli sconti per le altre categorie previste dal contratto, malati gravi o studenti". Lo dice Totò Martello, sindaco del Comune di Lampedusa e Linosa. La DAT (Danish Air Transport) si è aggiudicata la gara per l’esercizio in regime di oneri di servizio pubblico per alcuni collegamenti aerei di linea a partire dal 1 luglio 2018: fra questi Lampedusa–Palermo e viceversa, Lampedusa–Catania e viceversa.

“Le tariffe previste dal contratto di servizio devono essere reali, trasparenti e facili da individuare sul sito al momento della prenotazione – aggiunge Martello – chiedo per questo un intervento dell’Enac, per accertare la corretta applicazione del contratto di servizio a tutela dei diritti dei residenti, ma in generale degli utenti e dei turisti dal momento che il contratto prevede anche le tariffe anche per i ‘non residenti’”.