Edicola

S n.74

S n.74
Formato: PDF
Prezzo (€): 1,99

Nota: Al termine della procedura di pagamento su Paypal cliccare su "Ritorna alla pagina" per effettuare il download del file.

Oppure puoi abbonarti a tutti gli 11 numeri

Abbonati
Metodi di pagamento accettati:
Metodi di pagamento accettati

In caso di disservizi vogliate contattarci allo 091/7308921 o inviare un'e-mail all'indirizzo info@novantacentosrl.it

La guerra fra Brancaccio e Porta Nuova che si cercò di evitare con un summit chiarificatore, la mappa del potere e del pizzo a Palermo e provincia, il mistero dei Servizi segreti e i delitti. I verbali dei pentiti Sergio Flamia e Antonino Zarcone rischiano di provocare un terremoto in Cosa nostra: il nuovo numero di “S”, già disponibile online, li pubblica integralmente, rivelando i segreti della mafia raccontati dai pentiti che più di recente ne hanno fatto parte.

La rivista, inoltre, dedica ampio spazio a un'intervista esclusiva a Totò Cuffaro: Riccardo Lo Verso e Accursio Sabella sono stati a Rebibbia, dove l'ex presidente della Regione è detenuto da quattro anni, e hanno raccolto il pensiero del politico di Raffadali sui suoi successori, Raffaele Lombardo e Rosario Crocetta, e sui burocrati attualmente in sella alla Regione, a partire dal segretario generale di Palazzo d'Orléans Patrizia Monterosso.

Spazio, ovviamente, anche alle retate degli ultimi giorni: quella che ha portato in cella i presunti boss di Corleone e Palazzo Adriano e quella che ha decapitato la famiglia Pipitone. Nel Trapanese, riflettori puntati sui verbali del pentito Lorenzo Cimarosa, che ha raccontato ai magistrati le vessazioni a cui sarebbe stato sottoposto un imprenditore della sua provincia, “colpevole” di non aver saldato un debito di trentamila euro con i boss.

Gli ARRETRATI

Anno: