Live Sicilia

RIFIUTI

Aperta discarica per i comuni del ragusano


VOTA
0/5
0 voti

discarica, ragusa, rifiuti, Le brevi
RIFIUTI: APERTA DISCARICA PER COMUNI DEL RAGUSANO
RAGUSA
(ANSA) - RAGUSA, 1 APR - I cancelli della discarica di Cava dei modicani, in territorio di Ragusa, sono stati aperti agli autocompattatori dei comuni di Ispica e Scicli che sono tornati a conferire i rifiuti, ma il braccio di ferro tra il Comune di Ragusa e i piccoli comuni montani da una parte (Chiaramonte Gulfi, Giarratana e Monterosso Almo) e quelli di Vittoria, Modica, Ispica, Scicli e Pozzallo dall'altra è tutt'altro che concluso. Come annuncia il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque è stato l'intervento del prefetto Francesca Cannizzo, sulla base della riconosciuta competenza dell'Ato Ambiente sulle discariche dell'intero territorio della provincia, al di sopra quindi dei singoli comuni, a sbloccare la situazione. Il sindaco di Scicli e quello di Ispica, Piero Rustico, stamane, oltre ad essersi rivolti al prefetto e al questore, avevano denunciato in Procura il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, per interruzione di pubblico servizio. Dipasquale da parte sua, conferma la sua linea e ne spiegherà le motivazioni stasera in una conferenza stampa. Da chiarire anche se dopo gli ultimi sviluppi, il presidente del consiglio comunale di Ragusa, Salvatore La Rosa, confermerà o meno la convocazione straordinaria del consesso diramata stamane e fissata per domani alle 16 dinanzi alla discarica della discordia. (ANSA).

I cancelli della discarica di Cava dei modicani, in territorio di Ragusa, sono stati aperti agli autocompattatori dei comuni di Ispica e Scicli che sono tornati a conferire i rifiuti, ma il braccio di ferro tra il Comune di Ragusa e i piccoli comuni montani da una parte (Chiaramonte Gulfi, Giarratana e Monterosso Almo) e quelli di Vittoria, Modica, Ispica, Scicli e Pozzallo dall'altra è tutt'altro che concluso. Come annuncia il sindaco di Scicli Giovanni Venticinque è stato l'intervento del prefetto Francesca Cannizzo, sulla base della riconosciuta competenza dell'Ato Ambiente sulle discariche dell'intero territorio della provincia, al di sopra quindi dei singoli comuni, a sbloccare la situazione. Il sindaco di Scicli e quello di Ispica, Piero Rustico, stamane, oltre ad essersi rivolti al prefetto e al questore, avevano denunciato in Procura il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, per interruzione di pubblico servizio. Dipasquale da parte sua, conferma la sua linea e ne spiegherà le motivazioni stasera in una conferenza stampa. Da chiarire anche se dopo gli ultimi sviluppi, il presidente del consiglio comunale di Ragusa, Salvatore La Rosa, confermerà o meno la convocazione straordinaria del consesso diramata stamane e fissata per domani alle 16 dinanzi alla discarica della discordia.