Live Sicilia

GELA

Radioterapia, la prima pietra


VOTA
0/5
0 voti

gela, prima pietra, radioterapia, Le brevi
Posa della prima pietra, a Gela, per la costruzione del padiglione che ospiterà la "Unità operativa di Radioterapia", una struttura terapica avanzata per la cura delle malattie oncologiche. La cerimonia è avvenuta nell'ex ospizio marino, alla presenza dell'assessore regionale alla sanità, Massimo Russo. L'opera costerà sei milioni di euro, sarà completata nell'arco di 18 mesi, entrerà in funzione nel 2012 e verrà intitolata a Crocifisso Moscato, il battagliero presidente del "Comitato per il Polo Oncologico" di Gela, stroncato due anni fa da un tumore che non gli impedì di battersi per ottenere la Radioterapia. L'assessore Russo ha detto che "sarà uno dei centri sanitari d'eccellenza più avanzati del centro-sud, frutto di una politica che non è fatta solo di tagli ma che mira realmente a dare risposte alle esigenze di salute dei cittadini". La posa della prima pietra è stata preceduta da un convegno sul tema "La lotta ai tumori e la Radioterapia oggi". Tra gli intervenuti, il sindaco di Gela, Fasulo, il presidente della provincia di Caltanissetta, Federico, numerosi parlamentari e il manager dell'Asp n.2, Paolo Cantaro, il quale ha detto che l'iniziativa "rappresenta la premessa per la realizzazione nell'area ad alto rischio ambientale di Gela di un moderno sistema di cure collegato ad attività di oncologia medica ed Hospice, nell'ambito della prevenzione delle malattie tumorali".