Live Sicilia

Il Guardasigilli ad Agrigento

Il ministro Alfano assicura:
"Tempi brevi per il codice antimafia"


VOTA
0/5
0 voti

alfano, angelino alfano, codice antimafia, falsone, mafia, ministro, Politica
"Il codice antimafia sarà varato in tempi rapidissimi. Il parlamento mi ha dato la delega a scrivere i decreti attuativi e io lo farò con grande solerzia e sollecitudine". Lo ha detto il ministro della giustizia Angelino Alfano nel corso di una cerimonia alla questura di Agrigento per complimentarsi con gli uomini che hanno catturato in Francia il boss mafioso latitante Giuseppe Falsone. Riferendosi al testo unico che dovrebbe raccogliere tutte le norme in materia, il Guardasigilli ha osservato: "E' un risultato straordinario perché in Italia sono state approvate decine e decine di leggi antimafia dopo le stragi ed eventi luttuosi. Il tutto ha avuto una caratteristica di disordine legislativo. Noi porremo ordine e faremo sì che questo sarà il più grande sistema di contrasto alla criminalità organizzata e alle mafie che l'Occidente abbia conosciuto". Il ministro ha sottolineato infine che "anche in ambito G8 e in ambito Ue il nostro modello di contrasto alla criminalità organizzata viene sostanzialmente individuato come un riferimento".

Il ministro della Giustizia ha poi sottolineato come "i tagli alle risorse destinate alle forze dell'ordine saranno compensati dal Fondo unico giustizia alimentato dai patrimoni confiscati ai mafiosi".
"Abbiamo istituito il Fondo unico giustizia - ha ricordato il Guardasigilli - che è una sorta di conto corrente, un 'salvadanaio' dove sopratutto i soldi liquidi sono affluiti. Con il ministro Maroni riteniamo di poter affermare che la
ripartizione della prima tranche del Fondo unico giustizia coprirà i tagli alla finanziaria, i tagli derivanti dalla
finanziaria dell'anno scorso e di e anni fa il che significa che sostanzialmente attraverso questi sequestri e queste confische il ministro dell'Interno e il ministro della Giustizia saranno sostanzialmente esenti da tagli in quanto compensati dagli introiti derivanti dal Fondo unico giustizia".