Live Sicilia

LAVORO

Istat: in Sicilia aumentano contratti a chiamata


VOTA
0/5
0 voti

contratti, istat, lavoro, sicilia, Economia
Anche in Sicilia, come in molte regioni del Paese, raddoppia il numero di lavoratori inquadrati con contratto a chiamata o job-on-call. Nel 2009 sono state 1.516 le persone che hanno trovato una occupazione firmando contratti di lavoro a intermittenza, tipologia introdotta nel 2003. Rimane, tuttavia, basso il tasso di utilizzo di questi contratti, appena l'1,4% pressoché in linea con l'1,2% registrato nel 2007 e nel 2008. Rispetto ai due anni precedenti, però, secondo uno studio dell'Istat, nell'isola il numero di contrattisti a chiamata è aumentato: erano 764 nel 2007 e 732 nel 2008. Dopo la Puglia, con 5.067 occupati job-on-call per via dei lavori stagionali nei campi, nel Sud è proprio la Sicilia a far registrare il dato più alto con i 1.516 contratti, seguono la Campania con 1.430, la Sardegna con 971, la Calabria con 520la Basilicata con 469.