Live Sicilia

L'altra città

La domenica dei "Senzapapa"


VOTA
0/5
0 voti

benedetto XVI, palermo, papa, traffico, Cronaca
La Palermo che oggi non è andata incontro al Papa, è stata una Palermo molto cauta, che ha voluto semplicemente sottrarsi alla confusione e alla folla, approfittandone per stare in famiglia. Code molto ridotte, infatti, durante la mattinata, nei pressi degli attraversamenti previsti attorno al percorso compiuto dal Pontefice. Molte delle famiglie incontrate per strada, stavano rinunciando alla messa dal vivo per andarla a vedere in tv, o comunque nell'attesa dell'incontro pomeridiano.
C'era poi chi stava semplicemente fuggendo verso il mare. Quello di Mondello non ha deluso i suoi avventori, che comunque erano un gran numero inferiore rispetto a quelli ospitati nella calda estate palermitana, e che anche qui si sono goduti una certa tranquillità. Anche nel cuore del centro storico, il mercato di Ballarò si attraversava senza difficoltà: "Ma chi ce lo puirtò 'sto Papa?" lamentava più di un venditore.

Nei pochi negozi rimasti aperti in via Roma, hanno scarseggiato gli acquisti: "Abbiamo fatto un solo scontrino da tre euro e novantanove" si sfogava una giovane commessa. Solo i bar sembrano non aver risentito delle strade bloccate, specie quelli che, anche vicino alla stazione facevano da tappa al percorso dei pellegrini. Intorno alle 12 i primi ingorghi i piazza Indipendenza. Poi la città ritorna nel suo sacro silenzio. Quello calcistico. Come per alcuni ragazzi trovati più tardi di fronte a un centro scommesse. Ma qualcuno di loro ha rinunciato alla messa anche per lavoro, chi in campagna, chi alla Fincantieri.

Sono le cinque, e ancora di traffico non se ne vede. Basta andare verso Brancaccio, però, e attorno al Forum di Palermo, pare finalmente di averli trovati, i palemitani. "Prima di pranzo, c'era molta più gente delle altre domeniche" racconta una commessa. Adesso, girando per i corridoi del centro commerciale, la maggior parte delle famiglie viene da fuori e non si è avventurata fino al Foro Italico per paura della troppa confusione. Neanche al cinema, per adesso, si è visto nessuno: "C'è stata la partita, noi ci regoliamo molto anche su quello" dicono. Sono quasi le cinque e trenta e finita la partita, iniziano le code, all'ingresso del Forum e anche attorno al Foro Italico. Eccoli. Ci era mancato il traffico, a Palermo.