Live Sicilia

Palermo, la vicenda dello scorso febbraio

Non vogliono vendergli casa
E lui la brucia, arrestato


VOTA
0/5
0 voti

incendio corso tukory, mirabelli, palermo, tentato omicidio, Cronaca
Risolto il caso dell'incendio dell'appartamento di corso Tukory in cui due anziani coniugi, e il nipote di 9 anni, hanno rischiato la vita il 13 febbraio scorso. Le fiamme erano divampate dal piano terra e avevano avvolto la facciata dell'edificio, solo l'intervento dei vigili del fuoco aveva evitato la tragedia. In manette è finito oggi Francesco Mirabelli, loro vicino di casa, su disposizione del gip di Palermo, Maria Pino, accusato di tentato omicidio premeditato.

Secondo la ricostruzione della polizia Mirabelli avrebbe voluto acquistare l'appartamento dei due anziani coniugi che, invece, non lo volevano cedere. Da lì sono cominciate continue angherie da parte dell'uomo culminate nell'incendio appiccato nel febbraio scorso. A incastrare Mirabelli, infatti, ci sarebbero anche le riprese delle telecamere a circuito chiuso che lo hanno visto avvicinarsi all'edificio con un pacco, qualche istante prima dell'incendio, ed allontanarsi subito dopo senza nulla in mano. La polizia a casa sua ha trovato la stessa tuta ritratta nelle riprese. Mirabelli, poi, nonostante fosse cosciente di essere indagato, ha continuato a infierire sulla coppia.