Live Sicilia

Questa sera a Villa Filippina

Il giudice Ayala racconta Falcone:
“Chi ha paura muore ogni giorno"


VOTA
0/5
0 voti

ayala, legalità, palermo, sicilia, villa filippina, Cultura e Spettacolo
A diciott’anni dalla tragica scomparsa di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Giuseppe Ayala (che ai due magistrati uccisi dalla mafia fu legato oltre che professionalmente anche da una profonda amicizia) sceglie un nuovo strumento comunicativo, il teatro, per raccontare la sua verità e la storia di quegli anni.
Il risultato è “Chi ha paura muore ogni giorno. I miei anni con Falcone e Borsellino”, un incontro-spettacolo - prodotto da Gabriele Guidi e tratto dall’omonimo libro scritto dallo stesso Ayala ed edito da Mondadori – che, dopo il debutto nazionale al “Festival La Versiliana 2010”, sbarca a Palermo domani sera, alle ore 21.00, al Gran Teatro di Villa Filippina in piazza San Francesco di Paola n. 18 nell’ambito della terza edizione del “Festival della Legalità”.
Il giudice Ayala porta in scena, insieme alla bellissima Angela Tuccia (ex modella con trascorsi televisivi e al suo esordio teatrale), la straordinaria esperienza umana e professionale vissuta al fianco di Falcone e Borsellino, aprendo una finestra sulla Sicilia, su Cosa nostra e sulla politica italiana di allora come di oggi. Una storia costellata da grandi vittorie, qualche fallimento, tante speranze deluse ed altrettanti luoghi comuni tra cui quello che “le stragi fermarono il pool antimafia”. All’ombra di un grande albero di magnolia, divenuto simbolo della lotta alla mafia già all’indomani della strage di Capaci, Ayala ci racconta un’altra verità: “Il nostro lavoro non si arrestò per la reazione di Cosa nostra; noi fummo fermati da pezzi delle istituzioni, dello Stato”.
Coadiuvato da musiche originali e dalla proiezione di filmati storici (grazie al contributo di “Rai Trade”) “Chi ha paura muore ogni giorno” è diviso in tre sezioni. La prima è dedicata a Falcone e Borsellino e al loro legame con Ayala, cementato dal trascorrere del tempo. Nella seconda parte vengono ricostruiti gli anni dello storico maxiprocesso a Cosa Nostra del quale Ayala fu pubblico ministero. L’ultima sezione dello spettacolo vede il pubblico protagonista e il magistrato scendere in platea per rispondere alle domande, osservare gli spettatori e il loro stato d’animo. Seduto in mezzo al pubblico, come uno di loro.

I biglietti per lo spettacolo “Chi ha paura muore ogni giorno. I miei anni con Falcone e Borsellino” (€ 10,00 inclusi diritti di prevendita) sono disponibili a Palermo presso il Box Office Sicilia in via F. Lo Jacono n. 53 (Info: tel. 091.335566 – 091.6260177) e presso il botteghino di Villa Filippina in piazza San Francesco di Paola n. 18 (Info: tel. 091.6116565 - Cell 346.7216610).