Live Sicilia

CATANIA

Fontanarossa, assolti imputati per costruzione torre di controllo


VOTA
0/5
0 voti

Catania, processo, torre controllo, Catania, Le brevi
La prima sezione penale del Tribunale di Catania ha assolto, perché il fatto non sussiste, il direttore generale dell'Enac, Silvano Manera, e un dirigente dello stesso ente, Alessandro Cardi, imputati per attentato alla sicurezza nei trasporti in un processo sulla costruzione della torre di controllo della nuova aerostazione di Fontanarossa. La procura aveva chiesto l'assoluzione dei due imputati. A rendere nota la sentenza sono il presidente e il direttore generale dell'Enac, Vito Riggio e Alessio Quaranta, che esprimono "soddisfazione per l'ulteriore conferma della correttezza dell'operato dell'Ente e della trasparenza delle azioni amministrative e tecniche pertinenti dell'Enac". Al centro dell'inchiesta era la realizzazione di un nuovo edificio all' interno dello scalo che, secondo l'accusa, avrebbe creato un "'cono d'ombra" alla torre di controllo, impedendo agli operatori di "vedere" una piccola zona d' aria interessata da decolli e atterraggi, che sarebbe stata per questo successivamente interdetta al volo. Durante le indagini è emerso che nel 2005 nella zona del cono d'ombra un elicottero della marina militare Usa, che non si era messo in contatto con la torre di controllo, avrebbe rischiato di entrare in collisione con un aereo in fase di decol