Live Sicilia

LAVORO

Cisl: Sicilia diventi polo d'eccellenza dei call center


VOTA
0/5
0 voti

call center, cisl, sicilia, Le brevi
La Sicilia come 'polo nazionale di eccellenza del settore dei call center': è la proposta che la Cisl lancerà domani da Palermo "alla luce - si legge in una nota che il segretario generale regionale Maurizio Bernava ha inviato al governatore Raffaele Lombardo - dei 12 mila addetti attualmente impegnati nell'Isola, di cui più di un terzo impiegato al limite della legalità e con condizioni di lavoro da economia del sottoscala". Il convegno, che si aprirà alle 9,30 e si svolgerà nell'Astoria Palace Hotel, sarà presieduto da Bernava, introdotto dal leader nazionale della federazione cislina di categoria (Fistel) Antonio Vitale e concluso da Annamaria Furlan, segretario confederale nazionale Cisl. Sono previsti gli interventi del ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani; di Pasquale Viespoli, sottosegretario del ministero del Lavoro; degli assessori regionali Andrea Piraino (Welfare e lavoro) e Marco Venturi (Attività produttive). Di Sergio Abramo, presidente di Assocontact, l'associazione nazionale dei Contact center in outsourcing. E del presidente della Regione. Inoltre, contribuiranno al dibattito i vertici dei tredici principali gruppi industriali che operano nel settore: Almaviva, BT Italia, Call & Call, Comdata, E-Care, Fastweb, H3G, Telecom, Telecontact, Teleperformance, Transcom, Visiant e Vodafone.