Live Sicilia

Il sindaco Buzzanca e l'alluvione

"Lombardo non c'è, date i poteri a me"


VOTA
0/5
0 voti

buzzanca, lombardo, messina. alluvione, Cronaca, Messina
"Mi dispiace che oggi non ci sia Lombardo, che ancora una volta pensa di svolgere da Palermo il ruolo di commissario per l'emergenza alluvione a Messina. Oggi chiederò a Bertolaso e a Berlusconi che il coordinamento sia affidato a me". L'ha detto il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, prima di entrare in una riunione in prefettura, dove si discuterà del coordinamento degli interventi nelle zone colpite dall'alluvione di un anno fa. Alla riunione sono presenti, tra gli altri, il capo della protezione civile regionale Pietro Lo Monaco e il presidente della Provincia di Messina, Nanni Ricevuto.

"Lo Monaco non rappresenta Lombardo - prosegue Buzzanca - e quindi questa riunione non ha un valore politico. Io sono disponible a incontrare il presidente della Regione anche a Palermo, ma è lui che da tempo non si fa trovare e qui c'é bisogno di maggiore collaborazione. Chiedo di coordinare gli interventi qui a Messina perchéanche il presidente del consiglio, dopo la tragedia, aveva affermato che dovevano essere i sindaci a gestire gli interventi sul territorio. In seguito Lombardo ha preteso che questo ruolo fosse affidato a lui".

"Non è il momento delle polemiche, bisogna fare tutti pressione insieme affinché il governo nazionale invii al più presto qui i fondi necessari e cioé circa 120- 130 mln di euro per le zone alluvionate di Messina e della zona nebroidea". Lo dice il capo della protezione civile regionale, Pietro Lo Monaco, replicando al sindaco di Messina, Buzzanca, che ha criticato il suo operato e quello di Lombardo nella gestione degli interventi per le zone alluvionate. "Il governo nazionale - prosegue Lo Monaco - non ha inoltre dato ultimamente alla Regione nemmeno l'autorizzazione ad anticipare le somme necessarie per gli interventi con i fondi Fas. Quindi bisogna far cambiare idea al governo su questo punto". "Non vorrei rispondere alle polemiche del sindaco Buzzanca - prosegue - ma vi assicuro che oggi io rappresento Lombardo in tutto e per tutto, il presidente aveva altre cose importanti da fare e per questo non è potuto essere qui". "Se poi Buzzanca vuole il ruolo di commissario - dice ancora Lo Monaco - e se il presidente del Consiglio è d'accordo, lo faccia pure e io sarò pronto a perorare la sua causa". "Voglio dire però - conclude Lo Monaco - che la protezione civile non siamo solo noi che facciamo quello che è possibile con i mezzi che abbiamo a disposizione, azioni di protezione civile le devono fare anche il comune di Messina e la Provincia di Messina".