Live Sicilia

Dopo la partita col Cska

Aggressione razzista, tifoso russo
picchia un extracomunitario


VOTA
0/5
0 voti

aggressione razzista, cska mosca, palermo, partita, Cronaca, Palermo
Aggressione razzista, ieri a Palermo, dopo la partita col Cska Mosca. I poliziotti hanno arrestato un cittadino russo,  Anton Starichenko, di 26 anni, responsabile, secondo la questura, di lesioni personali ai danni di un cittadino extracomunitario, reato aggravato, appunto, da motivi razziali. L’arresto è avvenuto nell’ambito dei servizi di prevenzione, disposti dal questore di Palermo, in occasione dell’incontro di calcio Palermo - Cska Mosca, valido per le qualificazioni dell’Europa League.

Secondo la polizia: "Intorno alle ore 18,40 di ieri la Sala Operativa della Questura faceva convergere diverse pattuglie di agenti in Corso Vittorio Emanuele, dove veniva segnalata la presenza di un cittadino russo intento a picchiare degli extracomunitari ed a danneggiare delle auto in transito. Gli agenti venivano contattati da un cittadino extracomunitario, che si presentava con gli abiti insanguinati e con una notevole fuoriuscita di sangue dal naso e dalla bocca; l’uomo indicava agli agenti, l’individuo che lo aveva aggredito e che sostava sul marciapiedi".

L’individuo era proprio il russo, voglioso di menare le mani. La persona aggredita, un cittadino del Bangladesh ha riconosciuto il suo aggressore e ha raccontato agli agenti che mentre passeggiava era stato aggredito senza alcun motivo. Il russo veniva trovato in possesso di una protezione dentale del tipo utilizzata nelle arti marziali, 12 pietre di varie dimensioni ed una bottiglia di liquore vuota. Da accertamenti effettuati sul luogo dell’aggressione gli agenti hanno appurato che l’uomo, componente di un gruppo di tifosi russi, in preda ai fumi dell’alcool si era staccato dal gruppo e per motivi puramente razziali aveva aggredito dei cittadini extracomunitari.