Live Sicilia

La rabbia dei poveri

Ex Pip, la fossa dell'odio


(rp) Sgomento. E' la sensazione che si prova leggendo i commenti sempre uguali ai pezzi sugli ex Pip. Ogni volta che si pubblica qualcosa, esplode una ridda di recriminazioni, rabbia, odio e bocche che schiumanotempesta. Sgomento, sì. Poi uno ci ragiona e la riluttanza si trasforma per metà in tristezza. Resta lo sconcerto per quello che traspare: una mala politica che ha incatenato le vite delle persone (e certo ci sono persone che si sono lasciate incatenare volentieri). (...)


ex pip, odio, Cronaca, Palermo, Politica
(rp) Sgomento. E' la sensazione che si prova leggendo i commenti sempre uguali ai pezzi sugli ex Pip. Ogni volta che si pubblica qualcosa, esplode una ridda di recriminazioni, rabbia, odio e bocche che schiumano tempesta. Sgomento, sì. Poi uno ci ragiona e la riluttanza si trasforma per metà in tristezza. Resta lo sconcerto per quello che traspare: una mala politica che ha incatenato le vite delle persone (e certo ci sono persone che si sono lasciate incatenare volentieri). Una schiera di sudditi che talvolta non ha avuto scelta e ha dovuto scambiare il pane con la dignità. Ma tra gli sfortunati e quelli che hanno smesso di esserlo non c'è ombra di solidarietà. I poveri scendono in campo l'uno contro l'altro. Ci sono morsi iracondi, battute al veleno, schiaffoni, accuse contro tutti: stampa, ex compari, il tempo che fa. Se questa è Palermo - senza calore umano, senza pace - allora non c'è più speranza.