Live Sicilia

PALERMO

Keller chiusa, gli operai chiamano il 112


VOTA
0/5
0 voti

112, carabinieri, fabbrica, keller, Le brevi, Palermo
Gli operai della Keller hanno chiesto l'intervento dei carabinieri dopo avere trovato i cancelli della fabbrica chiusi. Stamani si sono presentati in stabilimento, a Carini (Pa), per ricominciare l'attività non avendo ricevuto alcuna comunicazione da parte dell'azienda in quanto ieri è scaduta la cassa integrazione in deroga. I carabinieri hanno preso atto che la fabbrica era chiusa e che i 204 operai si erano recati regolarmente al lavoro. In una nota inviata alle organizzazioni sindacali, la Keller ha annunciato il ritiro della procedura di mobilità per l'intero personale e la richiesta di un incontro all'ufficio provinciale del lavoro di Palermo, in programma domani, per il ricorso alla cassa integrazione legata a un piano industriale che prevede la riconversione della fabbrica, che non dovrebbe più produrre materiale rotabile ma operare nel settore dell'energia. "L'azienda non ha concordato con i sindacati nessun piano industriale - avverte Massimiliano Buttitta, delegato Fiom alla Keller - Ci risulta che neanche la Regione sia al corrente di questo nuovo progetto. La Fiom non andrà all'incontro all'ufficio provinciale del lavoro". Per domani Buttitta annuncia un sit-in degli operai proprio davanti all'ufficio del lavoro. Per gli operai della Keller si prospettano altri due anni di cassa integrazione per i lavoratori. "Siamo stanchi degli ammortizzatori sociali, vogliamo tornare a lavorare - dice Buttitta - Chiediamo alla Regione di utilizzare i lavoratori della Keller che sono pronti a svolgere servizi utili alla collettività durante questo nuovo periodo di cassa integrazione".