Live Sicilia

Palermo, ecco Silvestre

"Voglio vincere il derby"


VOTA
0/5
0 voti

palermo, silvestre, Catania, Cronaca
Anche lui ha percorso la storica autostrada “pallonara” che divide e unisce due realtà differenti ma “calienti” e passionali come poche lo sono. Da Catania a Palermo, come Zenga, Caserta…Matias Silvestre, dopo giorni di attesa, è stato ufficialmente presentato questa mattina alla stampa. Jeans scuro, camicia bianca, capelli lunghi e aria di chi vorrebbe già stare in campo per dimostrare di essere già un “rosanero” vero e proprio. “Voglio ringraziare innanzitutto Miccichè e la fiducia della società. La mia scelta è stata molto convinta soprattutto per l'entusiasmo e la fiducia che la società ha dimostrato di avere in me. Spero di fare molto bene con questa maglia – esordisce l’ex rossazzurro – mercato? Di trattative ne ho sentite anche io, però oggi sono felice di essere a Palermo perchè è una squadra che fa per me e per questa maglia darò il massimo. Cosa cambia senza Europa League? Sicuramente siamo un pò rammaricati per l'uscita dall'Europa però cercheremo di rientrarci già quest'anno. Ringrazio la fiducia dei tifosi e cercherò di essere pronto per loro”.

Si parla di moduli e di difesa a tre: “E' un buon modulo, anche se sono più adatto a quella a quattro. C'è una folta concorrenza in difesa ma cercherò di guadagnarmi la maglia da titolare. Per me non è una preoccupazione il fatto che sono stato pagato assai, cercherò di ripagare la fiducia della società – sottolinea Silvestre – lo ribadisco, voglio dare il massimo”. Ovviamente non può mancare la domanda sul derby: “Manca ancora tanto, io vivo alla giornata, quando arriverà lo affronterò benissimo. Farò di tutto per vincere il derby e fare felici i tifosi del Palermo. Ci stiamo allenando tanto per conoscerci tutti e quindi inizieremo alla grande, ne sono convinto. Cetto? Lo conosco poco, è stato tanti anni in Francia. E' un buon difensore e spero di andare d'accordo con lui". Silvestre però non si vuole sbilanciare sulla classica domanda da ex: esulti in caso di gol?, “Ancora non ho pensato a questa partita, ci sono cose più importanti per adesso a cui pensare. Ho visto già il Palermo? Non ho visto le gare di Europa League. La colonia degli argentini comunque mi aiuterà a fare meglio, loro sono ottimi calciatori e bravi ragazzi. Ex allenatori come Zenga? Ho sempre sentito ottime parole nei confronti del Palermo, anche Terlizzi, Mascara mi hanno parlato benissimo dei rosanero e della città. Sicuramente il Palermo per me sarà una vetrina più grande e potrei avvicinarmi alla Nazionale argentina”.