Live Sicilia

Monreale

Cede il tetto dell'Abbazia
Il sindaco: "Nessun pericolo"


VOTA
0/5
0 voti

abbazia, chiostro, crollo, filippo di matteo, Monreale, palermo, vigili del fuoco, Cronaca, Palermo
Nella tarda serata di ieri ha ceduto una parte del tetto, nel complesso abbaziale arabo-normanno, a Monreale (Pa). La notizia è stata resa nota dal sindaco Filippo Di Matteo, che si è subito recato sul posto.

Le squadre dei vigili del fuoco hanno recintato la parte dove è avvenuto il crollo, che si trova nella parte laterale tra il celeberrimo Duomo e il Chiostro dei Benedettini.

E' stato già effettuato un sopralluogo congiunto tra Comune, sovrintendenza ai Beni culturali e vigili del fuoco, per valutare l'entità dei danni e gli interventi urgenti da effettuare. Il sindaco ha dichiarato ''che non ci sono pericoli per la pubblica incolumità".

Secondo Di Matteo, raggiunto telefonicamente dall' ANSA, ''più che di crollo, si può tranquillamente parlare di scivolamento del tetto. I danni ci sono sempre, perchè in caso di pioggia dentro l'edificio entrerebbe dell'acqua, ma sono meno gravi di un crollo vero e proprio''. ''In questo momento è impossibile qualsiasi ricognizione, perchè la zona è completamente buia'', ha aggiunto il primo cittadino di Monreale.

La parte danneggiata del complesso abbaziale di Monreale era stata restaurata nel 1996 e, dopo l'inaugurazione, era stata chiusa ''per problemi con l'impianto antincendio, nonostante le nostre ripetute proteste per fare riaprire il dormitorio'', ha aggiunto Di Matteo.

Il complesso è stato edificato verso la fine del 1100, per volontà di Guglielmo II, al fine di cristianizzare gli innumerevoli saraceni che abitavano in quel comprensorio: la parte piu' rilevante è rappresentata dal duomo, con i bellissimi mosaici che lasciano incantati i visitatori. Questa parte, però, non ha subito alcun danno, perchè si trova in un'altra zona del complesso abbaziale.