Live Sicilia

il bando sulla Gazzetta ufficiale

A Palazzo d'Orleans serve aiuto
Si cercano esperti in energia



consulenti, Economia, energia, esperti, lavoro, palermo, regione siciliana, Politica
La Regione Siciliana è a caccia di personale. Lo scopo? Dare vita a un pool di assistenza tecnica specialistica a supporto dell'assessorato dell'Energia e dei servizi di pubblica utilità. L'avviso è stato pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale regionale.

I consulenti saranno impiegati a supporto delle linee d'intervento dell'obiettivo specifico 2.1 del P.O. Fesr, anche alla luce della partecipazione al progetto Factor 20 (Programma Life+), all'iniziativa comunitaria 'Patto dei sindaci' e alla prossima partecipazione all'iniziativa comunitaria 'Patto delle isole', in coerenza agli obiettivi del Programma europeo 'Europe 20-20-20' del 2007 e del pacchetto 'Clima ed energia' del 2009.

Il compenso varierà da 30 a 75 mila euro, a seconda della qualifica richiesta.

Questi i profili professionali ricercati da Palazzo d'Orleans:

- un coordinatore esperto senior di politiche e strategie per lo sviluppo di una economia a basse emissioni di carbonio, valorizzazione del modello distribuito di utilizzo delle fonti di energia rinnovabile, incluse le smart grid e i sistemi innovativi di accumulo anche basati sull’idrogeno, miglioramento dell’efficienza energetica e riduzione delle emissioni climalteranti, redazione e/o coordinamento dei Piani d’azione per l’energia sostenibile (PAES) nell’ambito del Patto dei sindaci, coerentemente con gli obiettivi del pacchetto Clima energia 20-20-20 dell’Unione europea".

- un esperto senior nella diagnosi energetica di edifici e impianti, nella pianificazione, progettazione, esecuzione e coordinamento di azioni per il miglioramento dell’efficienza energetica e la produzione di energia da fonti rinnovabili.

- quattro esperti junior in progettazione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica

- un esperto senior di analisi di fattibilità finanziaria e redditività degli investimenti, in particolare quelli finalizzati al miglioramento dell’efficienza energetica e all’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile.

- un esperto junior di analisi di fattibilità finanziaria e redditività degli investimenti.

- un esperto senior di procedure di evidenza pubblica per l’acquisizione di servizi, prodotti, lavori e opere ai sensi del decreto legislativo n. 163/2006 (Codice dei contratti pubblici) e del decreto legislativo n. 115/2008 (Contratto di rendimento energetico) e di legislazione e normative in materia di fondi strutturali, ordinamento degli enti locali, conferenza di servizi e procedura di autorizzazione unificata.

- un esperto junior di procedure di evidenza pubblica per l’acquisizione di servizi, prodotti, lavori e opere ai sensi del decreto legislativo n. 163/2006 (Codice dei contratti pubblici). Esperto coordinamento per l’integrazione delle politiche e strumenti comunitari nel contesto territoriale, relative al settore energia

- un esperto senior con esperienza nell’ambito di programmi e strumenti comunitari per ambiente ed energia. Conoscenza approfondita del Patto dei sindaci, Energy intelligence Europe, e degli strumenti finanziari Elena Facility, e dei finanziamenti attraverso la BEI e Fondo Jessica. Esperienza nelle istituzioni europee nel settore energia e esperienza, politica di coesione. Conoscenza del funzionamento dei Fondi strutturali e del POI Energie rinnovabili.

- un esperto junior con esperienza di lavoro in programmi e strumenti comunitari afferenti il settore dell’energia e dell’ambiente. Esperto trasporto urbano sostenibile.

- un esperto senior di pianificazione e gestione di sistemi e infrastrutture per il trasporto urbano sostenibile, in particolare caratterizzati dall’impiego sperimentale, nelle forma di progetti pilota, di sistemi di propulsione alternativi (elettrica, ibrida, idrogeno, metano) e la realizzazione di reti locali di stazioni di ricarica alimentati da fonti di energia rinnovabile. Esperto valorizzazione energetica rifiuti.

- un esperto senior di gestione del ciclo integrato dei rifiuti in particolare attraverso l’utilizzo della frazione biodegradabile del rifiuto per produrre biogas mediante processo di digestione anaerobica.

La selezione sarà effettuata da una commissione nominata con provvedimento del dirigente generale del dipartimento regionale dell’energia. Si procederà con la valutazione dei curricula e con colloqui.