Live Sicilia

La tragedia

Agrigento, si impicca in cella
Ancora orrore in carcere


VOTA
0/5
0 voti

agrigento, carcere, suicidio, Cronaca
(R.P.) Un detenuto rumeno si è impiccato in cella nel carcere Petrusa di Agrigento. Ad accorgersi del suicidio è stato un agente della polizia penitenziaria. La salma del giovane è stata portata all'obitorio dell'ospedale San Giovanni di Dio dove verrà sottoposta ad ispezione cadaverica. Un gruppo di connazionali del rumeno, appresa la notizia, ha inscenato una protesta contro le forze dell'ordine e il regime carcerario. Fin qui l'agenzia Ansa.
Acqua sulle pietre. In prigione, con l'ombra della forca su cui la gente sfoga le proprie frustrazioni. E per di più rumeno. Razza malvista. Genia sopportata a stento perfino nella civilissima Sicilia. Un rumeno che muore in regime di detenzione, nel migliore dei casi, non fa notizia. Nel peggiore, se l'è quasi meritato. Noi che dobbiamo fare? Informiamo e ci arrabbiamo, anche se è fatica sprecata. Ma non importa. Prima o poi qualcuno si chinerà sui cadaveri e sulle storie dei morti in galera.

Ps. Il reato del suicida? Stiamo raccogliendo dati per un pezzo più ampio. Per quanto ne sappiamo: oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.