Live Sicilia

IN EDICOLA DAL 24 SETTEMBRE

Ecco gli estratti conti della Curia
Su "S" Trapani caccia al milione scomparso



auxilium, campanile, campobello di mazara, ciro caravà, curia, eliana marino, giacomo di girolamo, giulia adamo, marsala, nicola biondo, pd, pino giammarinaro, S, terzo polo, trapani, vittorio sgarbi, Cronaca, Trapani
Tutti i conti della Curia di Trapani, carte alla mano. A partire dagli estratti-conto delle fondazioni Auxilium e Campanile, le due organizzazioni finite al centro dello scandalo dell'estate. L'edizione di "S" Trapani in edicola da sabato 24 settembre torna sull'inchiesta che ha sconvolto la Chiesa trapanese: nel nuovo numero vengono passati al setaccio i conti correnti della Curia e delle fondazioni, che dimostrano come il milione di euro sul quale si sono accesi i riflettori del Vaticano non sia in realtà mai scomparso.

Nella rivista ampio spazio anche alla politica. A partire da un'intervista al capogruppo dell'Udc all'Ars, Giulia Adamo: l'esponente centrista lancia la propria candidatura a sindaco di Marsala avvisando il Pd sulle alleanze. "Spero di portare avanti l'alleanza fra Terzo Polo e Pd - taglia corto l'ex presidente della Provincia -. Ma io mi candido”. Nelle pagine interne, curate da Nicola Biondo, anche un'intervista al sindaco di Campobello di Mazara Ciro Caravà, che parla a tutto campo con Giacomo Di Girolamo: dalla sua fedina penale alla proposta di realizzare un casinò.

Spazio anche al sindaco di Salemi Vittorio Sgarbi. Che in un'intervista rilasciata a Eliana Marino spiega come dal suo punto di vista l'unico errore commesso nell'esperienza salemitana sia stato aver detto di sì a Pino Giammarinaro. “In Sicilia - attacca il critico d'arte - non si può fare niente, perché l'antimafia chiama mafioso e occulto quello che non è né mafioso né occulto".