Live Sicilia

PALERMO

Giambrone (Idv): "A mettere tristezza
sono gli appelli di Granata alla coerenza"


VOTA
0/5
0 voti

giambrone, granata, orlando, Palermo, Politica
"Sarebbe oltremodo facile rispondere a Fabio Granata, altro e alto dirigente siciliano del Terzo Polo, dicendo che 'sorprende e mette tristezza' che sia proprio lui fare a noi appelli di coerenza, con riferimento alle elezioni amministrative a Palermo". E' quanto dichiara Fabio Giambrone, Segretario regionale di Italia dei Valori.

"Lui, che con relative nomine e posizioni di potere, ha eletto e sostenuto per 16 anni su 17 Berlusconi e il suo sistema di potere e di degrado e che, con relative nomine e posizioni di potere, ha eletto e sostenuto 9 anni su 10 la Giunta Cammarata, sì proprio quella che ha massacrato Palermo consegnandola ad un soffocante degrado etico, culturale e socio-economico e che, infine -  con relative nomine e posizioni di potere, ha eletto e sostenuto Salvatore Cuffaro e il suo Governo regionale e ha eletto e sostenuto e sostiene ancora oggi Raffaele Lombardo e il suo governo regionale".

"Preferiamo rispondere - continua ancora - che allearsi con il Terzo Polo e l'Mpa di Lombardo, o accettare il loro 'gratuito'sostegno, non è rottura degli schemi ma proporre ai palermitani continuità con l'amministrazione Cammarata, che è la stessa cosa di riconsegnare la città al degrado che, a Palermo, ha il volto del centrodestra. Inoltre, ricordiamo a Granata che proprio perchè vogliamo restare fedeli alla nostra storia, fatta di posizione scomode, ma chiare, e di scelte coerenti con i valori della legalità e della solidarietà, abbiamo ripetutamente chiesto al Pd di non tradire la sua naturale vocazione di forza di centrosinistra e costruire insieme a noi, ai partiti della coalizione, e alle espressioni vitali della società civile, l'alternativa all'attuale sistema di potere di Lombardo e dei suoi alleati. Noi di Idv su queste posizioni saremo intransigenti, proprio in coerenza con l'esperienza di rinnovamento della primavera palermitana."