Live Sicilia

il caso dei rifiuti indifferenziati

Cammarata chiede chiarimenti all'Amia:
"Non vanifichiamo il servizio"



amia, cammarata, raccolta differenziata, Cronaca, Palermo
La fotografia dei due addetti dell'ex municipalizzata che in via Notarbartolo hanno agganciato i contenitori dei residui organici e del cosiddetto “indifferenziato”, e li hanno rovesciati tutti insieme nel compattatore, ha provocato anche le reazioni del sindaco Diego Cammarata che in una lettera ai commissari dell'Amia ha parlato di una eventualità che metterebbe in luce una «manifesta mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini che si impegnano affinchè la raccolta differenziata funzioni regolarmente».

«Non possiamo assolutamente permettere – ha detto Cammarata - che una esperienza così positiva ed una prassi che i cittadini hanno adottato, anche faticosamente, allo scopo di migliorare la situazione dell'igiene ambientale possano venire condizionate o addirittura vanificate da un comportamento dell'azienda non rispondente alle regole stabilite per il servizio». Il responsabile della raccolta ha spiegato di aver disposto eccezionalmente un turno di raccolta indifferenziata perchè alcuni bidoni di organico che non erano stati ritirati, erano stati già contaminati da frazioni estranee.