Live Sicilia

SICUREZZA

Con fondi Pon nascono centri ascolto per giovani


VOTA
0/5
0 voti

fondi pon, giovani, sicurezza, Palermo, Zapping
Luoghi dove trovare ascolto e stimoli, capaci di offrire solidi modelli alternativi per favorire l'integrazione e la socializzazione dei giovani. Nasceranno grazie al Pon Sicurezza - il Programma cofinanziato dall'Unione Europea e gestito dal Ministero dell'Interno - ad Acquaviva Platani, in provincia di Caltanissetta e a Trecastagni in provincia di Catania. I due progetti sono stati presentati dalle amministrazioni comunali e approvati dall'ultimo Comitato di Valutazione presieduto dall'Autorità di Gestione del Programma, prefetto Nicola Izzo. Ad Acquaviva Platani, grazie al finanziamento di circa 1,5 milioni di euro verrà recuperato un immobile di 850 mq di proprietà del comune, ubicato in viale Trieste. La struttura è da tempo abbandonata per la mancanza di risorse per completare i lavori. Diventerà un Centro socio-culturale, le cui attività saranno rivolte non solo ai cittadini di Acquaviva ma anche a quelli dei comuni limitrofi di Campofranco, Mussomeli e Sutera. Al suo interno si prevede la realizzazione di una auditorium/sala cinematografica, una sala multimediale, una sala musica, una biblioteca, una sala biliardo, una sala tv, un bar. Tra le attività che si prevede di organizzare ci sono incontri formativi con gli studenti dei quattro comuni sui temi della cultura della legalità e della lotta ai fenomeni criminali e mafiosi, work shop aggregativi rivolti principalmente ai giovani, meeting e dibattiti che favoriscano gli scambi culturali. Previsti, inoltre, corsi di formazione civica e professionale, convegni sulla legalità, proiezioni di film e documentari sulla lotta alla mafia, laboratori, giochi e concorsi a premi sui temi della legalità, attività aggregative per giovani e anziani.