Live Sicilia

PALERMO

Unioni civili, Oliveri (Mpa): "Smentisco quanto attribuitomi dalla Monastra"


VOTA
0/5
0 voti

monastra, Oliveri, palermo, unioni civili, Le brevi, Palermo, Politica
"La nostra città, e nel caso specifico il suo massimo organismo rappresentativo, ha dato un segnale di democrazia e modernità, ma se si pensa di risolvere il problema delle unioni civili con l’istituzione del registro senza alcuna regolamentazione, si corre il rischio che tale strumento possa essere abusato". Questo quanto dichiarato dal consigliere del comune di Palermo Sandro Oliveri (Mpa).

"Sono queste le riflessioni già espresse in Aula durante il mio intervento - continua Oliveri - che desidero ribadire in questa sede per smentire ufficialmente un comunicato stampa di Antonella Monastra che riportava in maniera distorta ciò che è accaduto lunedì in Sala delle Lapidi. Secondo quel comunicato mi è stata imputata una lettura di un brano della Bibbia che in realtà è stata fatta, con inopportuno sarcasmo, dalla stessa Monastra (come si può facilmente evidenziare dalla registrazione della seduta d’Aula), con la quale avevamo condiviso in maniera riservata il brano, e che lei ha autonomamente deciso di utilizzare pubblicamente per tentare di denigrare il sottoscritto e la stessa Bibbia - che ha cercato di fare apparire un libro inadeguato e fuori dai tempi. Tornando alle unioni civili, sono convinto che i numerosi casi troverebbero una migliore soluzione con una più ampia regolamentazione degli attuali contratti di convivenza, previsti dalla legge, evitando così l’assimilazione all’istituto famiglia che le unioni civili tendono ad avere".