Live Sicilia

L'affondo di Faraone

"Borsellino e Lombardo, due fidanzatini"



Davide Faraone, raffaele lombardo, rita borsellino, speciale palermo 2012, Palermo, Politica
Tra Rita Borsellino e Raffaele Lombardo può nascere una bella storia. Sembrano due fidanzatini che hanno litigato e spengono per ripicca il telefonino. Lei non lo chiamerà mai, lui aspetta la sua chiamata... e Lupo, amico di entrambi fa di tutto per farli incontrare”. Lo ha detto Davide Faraone, candidato a sindaco di Palermo, a margine di un convegno di Confindustria a Palermo.

“Se non sapessimo che si sta parlando di importanti elezioni amministrative - aggiunge - sembrerebbe una scena del film ‘College’ dove Marco dice ad Arianna ‘Ma che ti ho fatto Arianna, perché ce l’hai con me’. Peccato che si sta parlando di Palermo, di una città la cui situazione economica e sociale non è proprio da film di intrattenimento. Chissà se da Catania o da Bruxelles se ne sono accorti”.

"Invece di continuare con questa farsa - conclude Faraone - la Borsellino da un lato dovrebbe spiegare come fa a parlare ai cittadini e non ai partiti essendo stata nominata alle primarie da Bersani e Vendola e, dall'altra, Lombardo dovrebbe spiegare questo continuo corteggiamento a una candidata che, così come Lupo, diceva di lui essere, insieme a Cuffaro, le due facce della stessa medaglia. Questa politica è un trucco e i cittadini non sono mica scemi e alle Primarie, se mai si faranno, lo dimostreranno".

------------