Live Sicilia

PALERMO

Due rapine in un ufficio postale
Ai domiciliari il terzo complice


VOTA
0/5
0 voti

giuseppe cardinale, rapina, ufficio postale, vincenzo filippone, Cronaca, Palermo
Avrebbe rapinato per due volte l'ufficio postale di via Papa Pio X. Con questa accusa, gli agenti della squadra mobile di Palermo hanno messo agli arresti domiciliari ieri Vincenzo Filippone, palermitano di 19 anni.  Entrambe le rapine sarebbero avvenute con l'aiuto di due complici, Giuseppe Cardinale, che con questa accusa è già stato precedentemente arrestato e un minorenne.

L'ordinanza della misura cautelare degli arresti domiciliari per Vincenzo Filippone, è stata firmata da Riccardo Ricciardi, Gip del Tribunale di Palermo, su richiesta del Pm, Ilaria Auricchio. Stessa la dinamica registrata per entrambe le rapine, avvenute il 2 e il 7 dicembre dello scorso anno. Infatti, secondo la ricostruzione della polizia, i tre complici tutte e due le volte sarebbero entrati nell’ufficio postale, avrebbero minacciato tutti i presenti e poi rapinato le casse.Per un bottino totale di 4600 euro: 2.250 euro la prima volta, 2.350 euro, la seconda.

Ad inchiodare Giuseppe Cardinale e il ragazzo minorenne, lo scorso anno, furono le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso dell'ufficio postale. Ieri, infine, grazie anche alle testimonianze dei presenti alle rapine, il completamento dell'operazione con l'arresto del terzo complice, Vincenzo Filippone, che, come fanno sapere dalla questura, ha confessato il fatto.