Live Sicilia

PALERMO

Rate troppo salate, condannata Findomestic


VOTA
0/5
0 voti

findomestic condannata, giudice di pace, palermo, Cronaca, Le brevi, Palermo
Il giudice di pace di Palermo ha condannato Findomestic Banca a risarcire a un suo ex cliente gli interessi fatti pagare in più su un mutuo accordato con carta di credito. Il magistrato, secondo quanto pubblica oggi il Giornale di Sicilia, ha riconosciuto che la società calcolava gli interessi da pagare non solo sul capitale prestato ma anche sugli interessi maturati: gli interessi fruttavano altri interessi. Una pratica che si chiama anatocismo vietata dalla legge. La società, citata in giudizio dall'avvocato Lucio Samaritano, si è difesa affermando che non si può parlare di anatocismo in quanto non si verte nell'ipotesi di un contratto bancario, una tesi respinta dal giudice di pace Domenico Napoli che ha condannato Findomestic a restituire a Samaritano quasi 400 euro di interessi pagati in più, pagare le spese di giudizio e anche quelle sostenute per il perito commerciale chiamato a ricalcolare tutte le voci degli estratti conto accumulatisi negli anni.