Live Sicilia

Convocato il presidente Avanti

Provincia, la Corte dei Conti
chiede chiarimenti in cinque mosse


VOTA
0/5
0 voti

corte dei conti, mutui, provincia di palermo, Cronaca, Palermo
Ritardo nell'approvazione del bilancio di previsione del 2011, accensione di mutui per 36 milioni 281 mila euro, mancato contenimento delle voci di spesa per studi, consulenze, convegni, mostre, pubblicità, rappresentanza e missioni, verifica del rispetto del patto di stabilità, mancata approvazione del programma per gli incarichi di collaborazione autonoma. Sono le cinque osservazioni mosse dalla Corte dei Conti alla relazione sulla situazione finanziaria del collegio dei revisori della Provincia di Palermo. Lo rende noto Sel, che chiede una ispezione dell'assessorato regionale degli Enti locali per far luce sulla 'reale' situazione economica dell'ente. I giudici contabili chiedono chiarimenti e puntano il dito contro il 'forte ritardo nell'approvazione del bilancio di previsione 2011, la necessità di effettuare puntuale verifica al livello previsionale del rispetto del patto di stabilità 2011, atteso che dai dati comunicati non sembrerebbe rispettato, sul mancato contenimento in fase previsionale e sulle reali capacità dell'ente di far fronte agli ammortamenti per i nuovi mutui accesi per il 2011'. I giudici hanno convocato il presidente della Provincia, Giovanni Avanti (nella foto), e il collegio dei revisori per ottenere spiegazioni: l'incontro è previsto tra tre giorni.

Ecco il documento