Live Sicilia

La polemica

I gazebo, il "ciaffico", i vigili
E la nostra carissima legalità


VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca, Palermo
A Palermo c'è il "ciaffico". E mancano i posti auto.  La redazione di Livesicilia sta in via Rosolino Pilo. Posteggiare nelle vicinanze, alle nove di mattina, è una memorabile impresa. Ovviamente, la maggior parte degli automobilisti si ingegna, compiendo sevizie innominabili, posteggio su strisce pedonali e spazio per disabili compreso. La multa è sacrosanta. Dice: ma dove la parcheggio la macchina? Me lo dite dove la parcheggio? Affari tuoi.

A Palermo ci sono gazebo non a norma. I vigili fanno benissimo a sequestrarli, ci mancherebbe altro. Poi un titolare si arrabbia, parla di burocrazia. C'entrano niente i recenti ammanettamenti? Si lamenta: potevate avvertirmi, l'avrei smontato. Dice: sarò costretto a  licenziare. Affari loro.

A Palermo va così. Fanno di tutto perché tu incorra in un vizio, in un errore. Si sopravvive a fatica. Quando sbagli, i tutori della legge applicano le prescritte sanzioni con un rigore che andrebbe bene per Stoccolma, cioè per una città con i servizi, in cui non sia il Comune il primo  elemento abusivo cui apporre sigilli e magari qualcosa di più. Ma siamo appunto a Palermo, dove la legalità è carissima. Nel senso che, alla fine, paghi sempre tu.