Live Sicilia

Palermo 2012. Ferrandelli a Livesicilia

"Orlando ha le sue colpe
Sono pronto a rompere"



fabrizio ferrandelli, speciale palermo 2012, Palermo, Politica
"Se necessario, sono pronto a rompere con Orlando". L'intervista si chiude così. Prima, il resto.

Fabrizio Ferrandelli, un parere sullo stato di salute del centrosinistra dopo le note vicende e il polverone delle primarie.
"La divisione è assurda. E credo che ci sia la responsabilità di tutti. Non sono stati in grado di concepire un percorso unitario. Non si parla per mezzo di comunicati stampa, come fanno loro. Hanno sfasciato il tavolo delle primarie. Colpa grave".

Il suo giudizio è duro.
"La classe dirigente del centrosinistra è incapace di dialogare con la base, in un momento in cui le istanze della base hanno bisogno di ascolto".

State preparando l'insperata vittoria del centrodestra post-Cammarata? Complimenti.
"Sarebbe una beffa, ma penso che non accadrà. Il centrodestra è frammentato e in crisi, come e peggio di noi".

Le sue percentuali in un ipotetico concorso di colpa?
"La stessa per tutti, al cento per cento. Tutti hanno innalzato barriere. Tutti hanno esasperato i toni".

Leoluca Orlando?
"Non l'ho incontrato di recente. Ho visto che ha preso posizione. Ho letto le sue dichiarazioni. Sarebbe più opportuno, per il futuro, condividerle con il partito. Lui è responsabile del caos, come Cracolici, come la Borsellino".

Rita Borsellino?
"Un candidato del Pd dovrebbe evitare le contrapposizioni in casa propria. Non ha garantito serenità e compattezza".

Come avrebbe potuto, con la bacchetta magica?
"Magari chiedendo un intervento deciso di Bersani. E' stato Bersani a coinvolgerla, se non sbaglio. Poi l'hanno mollata".

Fabrizio Ferrandelli si candida?
"Sì, al primo turno".

Pronto a battagliare casomai con Leoluca Orlando?
"Assolutamente sì. Se sarà necessario, sono pronto pure a rompere con Orlando. Non ho scelto io la contrapposizione. Ma se vogliono i muscoli, avranno i muscoli".